Chitarra/Truss rod

Indice del libro

Che cos'è il truss rodModifica

Il truss rod è una barra metallica filettata inserita all'interno del manico della chitarra (lungo tutta la sua lunghezza) attraverso la quale si può regolare la maggiore o minore concavità/convessità del manico. È quindi una barra di metallo che ha un ancoraggio fisso e uno mobile, in cima a tale barra c'è una parte che ha una filettatura e sarà la parte in cui noi andremo ad agire per la regolazione. Calcoliamo che gli eventi atmosferici e la temperatura giocano un ruolo importante nel cambiare involontariamente la curvatura del manico: se fa freddo le fibre del legno tendono a restringersi e a dare maggiore curvatura al manico, invece in estate se fa molto caldo, le fibre si espandono e il manico tende a diventare maggiormente concavo.

 

 

Come si regolaModifica

Si regola utilizzando una normale brugola (del giusto spessore, mi raccomando, ogni chitarra ha la sua giusta brugola, non sono tutte uguali) da inserire nella vite all'estremità della barra di rinforzo.

 

Tale estremità si trova di solito o sopra il capotasto (sulla paletta) oppure, in alcune chitarre acustiche, dentro la buca. Pressoché tutte le chitarre a corde metalliche hanno un truss rod.

 

Attenzione:

si tratta di una pratica per utenti esperti poiché con una regolazione sbagliata del truss rod si può renderlo inservibile. Si consiglia quindi, se non si è capaci, di rivolgersi ad un negozio di strumenti musicali che lo regolerà per noi.


Anzitutto immaginiamo che il truss rod sia di fronte a noi come in figura e (lo stesso vale per il truss rod di quelle chitarre acustiche che termina nella buca):

 
 
 

  • Ruotando il truss rod in senso orario si aumenta la convessità del manico, quindi il manico tende a raddrizzarsi e il truss rod a "stringersi". Quindi girando la brugola in senso orario l'action si abbassa avvicinando le corde al manico.


  • Ruotando il truss rod in senso antiorario si aumenta la concavità del manico, quindi l'action tenderà ad alzarsi intorno alla metà del manico e il truss rod a "rilassarsi". Quindi girando con la brugola in senso antiorario l'action si alza, le corde si allontanano dal manico.

 

 
 


È consigliabile, data la delicatezza di tale operazione, di operare di 1/4 di giro per volta, attendere una mezz'oretta che la nuova posizione del manico si sia stabilizzata e, se necessario, ripetere l'operazione. Accade di dover compiere questa operazione sul truss rod perché possono esserci sbalzi di temperatura che agiscono sul legno della chitarra, oppure perché si è cambiata la scalatura di corde rispetto a quella precedentemente montata, oppure perché il legno della chitarra deve ancora finire di stagionarsi. Il vantaggio di avere un'action bassa è senza dubbio quello di avere una maggiore facilità a suonare però si hanno un tono e un sustain inferiori. Il vantaggio invece di avere un'action alta è quello di avere un suono maggiormente definito e maggiore sustain ma le corde saranno più dure.

ATTENZIONE modifiche eccessive del truss rod effettuando oltre 1/4 di giro in tempi ravvicinati, possono causare la rottura del truss rod o la svirgolatura del manico che diventa inservibile e difficilmente riparabile.

Settare l'intonazione della chitarraModifica

Settare l'intonazione della chitarra elettricaModifica

Ecco la procedura che si può adottare sulla chitarra elettrica per intonare (e non accordare!) la chitarra elettrica o semiacustica:

  • Accordare la chitarra perfettamente in accordatura standard (si consiglia l'utilizzo di un accordatore);
  • Controllare che suonando al 12° tasto ogni nota corrisponda (come le corde a vuoto) all'accordatura standard;
  • Se qualcuna di queste corde, suonandola premendo al 12° tasto differisce dall'accordatura standard, allora si andrà ad agire sulle vitine del ponte stringendole o allentandole a seconda di quello che ci indica l'accordatore tramite un cacciavitino della giusta misura. Naturalmente quest'operazione si svolge agendo per piccolissime modifiche (quarti di giro) e si agisce in questo modo finché le due accordature non corrispondono. Facciamo una piccola nota:
    • se l'accordatura è troppo crescente si userà il cacciavite per svitare la vite (e quindi indietro) l'attacco al ponte deve quindi allontanarsi dalla tastiera;
    • se l'accordatura è troppo calante si userà il cacciavite per avvitare la vite (e quindi in avanti) l'attacco al ponte deve quindi avvicinarsi alla tastiera;
  • Accordare nuovamente la chitarra a corde vuote in accordatura standard;
  • Va anche detto che l'intonazione dipende dalle corde montate ( diversa tensione e spessore) e soprattutto dall'impostazione dell'action del manico, una action molto alta impone quando si preme sul XII tasto una ulteriore tensione alla corda, è opportuno quindi effettuare l'intonazione dello strumento dopo il settaggio del manico e il cambio delle corde.