Chitarra/Ear training

Indice del libro

Ear training per chitarraModifica

OttaveModifica

Ritengo che per imparare bene l'ear training si debba saper collocare i suoni delle ottave. Andiamo a dare uno sguardo. L'intevallo di ottava è la distanza che c'è tra una determinata nota e la stessa nota all'ottava superiore, cioè 6 toni sopra (o 12 semitoni che dir si voglia).



 




 

 

 

La formula delle ottaveModifica

Sulla chitarra le ottave si trovano sempre partendo da una qualsiasi nota e la sua ottava sarà un tono sopra (2 tasti) e una corda sotto per la 6a e la 5a corda. Praticamente si parte dalla nota della quale si vuole ricavare l'ottava e sulla 5a e sulla 6a corda la sua ottava sarà 2 corde sopra e due tasti sopra la tonica che si troverà appunto sulla 6a o sulla 5a corda, quello che gli inglesi chiamano "il metodo 2+2". La 4a e la 3a corda prevedono che l'ottava invece sia 2 corde sopra ma 3 tasti sopra (un tono e mezzo sopra) dalla tonica che si troverà appunto sulla 4a o sulla 3a corda, quello che gli inglesi chiamano "il metodo 3+2". L'ottava sulla 2a corda invece di andare, anche ovviamente comunque, verso le corde più acute, inverte l'ordine e va verso quelle più gravi con la sua ottava e quindi va 2 tasti sotto e 3 corde sopra "2+3". La doppia ottava di differenza con le altre ha che una nota è distante 24 semitoni dall'altra (e quindi 2 ottave, da qui il nome doppia ottava) anzichè 12 (e quindi un'ottava) come le altre poiché passiamo dal MI basso al mi cantino il che è già un'ottava di differenza. Per imparare le ottave si può far ricorso anche al sistema CAGED nella sezione apposita.

 

  • 4a e 3a corda= 3+2;




Scala di FA maggiore utilizzando le ottave

 

 

Una curiosità

Voglio farti notare che se conosci già i power chord, le ottave altro non sono che la forma del power chord con la 5a omessa poiché il power chord è formato da 1a, 5a e 8va, invece le ottave sono formate appunto da 1a e 8va.



E le ottave delle corde aperte?Modifica

Ci si potrebbe chiedere se anche le corde aperte della chitarra hanno la loro forma di ottava e la risposta è sì. La 1a corda di MI cantino aperta ha la sua ottava fatta come la doppia ottava di cui parlavamo sopra. Ognuna di queste corde aperte ha la sua ottava riproducendo la stessa forma di cui parlavamo prima salvo il fatto che la corda presa in esame di volta in volta è aperta e non tastata.




Le note all'unisonoModifica

Le note all'unisono, non lasciatevi trarre in inganno, non sono affatto la stessa cosa delle ottave: le note all'unisono sono due note alla stessa identica altezza, mentre le ottave hanno altezze differenti pur essendo la stessa nota. Vediamo adesso le forme delle diverse note all'unisono.

NOTE ALL'UNISONO SULLA 6a CORDA: una corda più giù, 5 tasti indietro

e||-----|-----|-----|-----|-----|-----|-------------||
B||-----|-----|-----|-----|-----|-----|-------------||
G||-----|-----|-----|-----|-----|-----|-------------||
D||-----|-----|-----|-----|-----|-----|-------------||
A||--*--|-----|-----|-----|-----|-----|-------------||
E||-----|-----|-----|-----|-----|--*--|-------------||
     1     2     3     4     5     6



NOTE ALL'UNISONO SULLA 5a CORDA: una corda più giù, 5 tasti indietro

e||-----|-----|-----|-----|-----|-----|-------------||
B||-----|-----|-----|-----|-----|-----|-------------||
G||-----|-----|-----|-----|-----|-----|-------------||
D||--*--|-----|-----|-----|-----|-----|-------------||
A||-----|-----|-----|-----|-----|--*--|-------------||
E||-----|-----|-----|-----|-----|-----|-------------||
     1     2     3     4     5     6



NOTE ALL'UNISONO SULLA 4a CORDA: una corda più giù, 5 tasti indietro

e||-----|-----|-----|-----|-----|-----|-------------||
B||-----|-----|-----|-----|-----|-----|-------------||
G||--*--|-----|-----|-----|-----|-----|-------------||
D||-----|-----|-----|-----|-----|--*--|-------------||
A||-----|-----|-----|-----|-----|-----|-------------||
E||-----|-----|-----|-----|-----|-----|-------------||
     1     2     3     4     5     6



NOTE ALL'UNISONO SULLA 3a CORDA: una corda più giù, 4 tasti indietro

e||-----|-----|-----|-----|-----|-----|-------------||
B||-----|--*--|-----|-----|-----|-----|-------------||
G||-----|-----|-----|-----|-----|--*--|-------------||
D||-----|-----|-----|-----|-----|-----|-------------||
A||-----|-----|-----|-----|-----|-----|-------------||
E||-----|-----|-----|-----|-----|-----|-------------||
     1     2     3     4     5     6



NOTE ALL'UNISONO SULLA 2a CORDA: una corda più giù, 5 tasti indietro

e||-----|--*--|-----|-----|-----|-----|-----|--------||
B||-----|-----|-----|-----|-----|-----|--*--|--------||
G||-----|-----|-----|-----|-----|-----|-----|--------||
D||-----|-----|-----|-----|-----|-----|-----|--------||
A||-----|-----|-----|-----|-----|-----|-----|--------||
E||-----|-----|-----|-----|-----|-----|-----|--------||
     1     2     3     4     5     6     7



Canzoni e intervalli ascendentiModifica

Per ricordare bene a orecchio quale sia la distanza tra un intervallo e l'altro si può far ricorso al metodo delle canzoni, ricordandone l'incipit, il che ci farà ricordare meglio quale sia l'intervallo intercorso. Un aspetto molto importante per allenare l'orecchio è senz'altro realizzare gli intervalli suonandoli sulla chitarra e cantandoli per poterli riconoscere a orecchio. A questo scopo, risulta fondamentale conoscere le posizioni possibili degli intervalli sulla tastiera della chitarra. Andiamo a visualizzarle insieme, tenendo presente che quelle mostrate sono le forme più comuni e più facili da ricordare ma sono possibili altre forme. Teniamo presente che quella in rosso è la tonica.


Intervallo N° toni Canzone (interv. ascendente) Diagramma Tab
unisono 0, cioè nota ribattuta (es. DO - DO) Rock around the clock
e-------|
B---5-5-|
G-------|
D-------|
A-------|
E-------|
2a minore (dissonante) 1 semitono (es. DO - DO#) A Hard Day's Night - Beatles; Il tema del film "Lo squalo"   2a min: stessa corda, 1 tasto sopra la T
e-------|
B-------|
G-------|
D-------|
A--2-3--|
E-------|
2a maggiore (dissonante) 1 tono (es. DO - RE) Silent Night ;
  2a magg: 2 tasti più giù rispetto alla T ma sulla stessa corda
3a minore (consonante) 1 tono e mezzo (es. DO - RE#) Greensleeves; Bad - Michael Jackson   3a min: stessa corda della T, 3 tasti sotto . Oppure: 
e--0--3-|
B-------|
G-------|
D-------|
A-------|
E-------|
3a maggiore (consonante) 2 toni (es. DO - MI) Morning has Broken - Cat Stevens   3a magg: 1 tasto indietro rispetto alla T ma sulla corda sotto
4a giusta (consonante) 2 toni e mezzo (es. DO - FA) Amazing Grace
Auld lang syne;
 4a g: sullo stesso tasto della T, 1 corda sotto
tritono (oppure: quarta aumentata o quinta diminuita) (dissonante) 3 toni (es. DO - FA#) Maria (West side story)   tritono: 1 tasto sopra la T, 1 corda sotto
5a giusta (consonante) 3 toni e mezzo (es. DO - SOL) Twinkle twinkle little star
 5a g: 2 tasti più su della T, ma 1 corda sotto
6a minore (consonante) 4 toni (es. DO - SOL#) Vecchio frack - Modugno;   6a min: 2 tasti sopra la T, 2 corde sotto
6a maggiore (o 7a diminuita) (consonante) 4 toni e mezzo (es. DO - LA) Champagne - Peppino di Capri   6a magg: 1 tasto sotto la T, 2 corde sotto
7a minore (dissonante) 5 toni (es. DO - LA#) Nothing Compares to you - Sinead O'Connor   7a min: stesso tasto della T, 2 corde sotto
7a maggiore (dissonante) 5 toni e mezzo (es. DO - SI) Take on Me - A-Ha   7a magg: 1 tasto sopra la T, 2 corde sotto
ottava (consonante) 6 toni (es. DO - DO all'ottava superiore) Somewhere over the Rainbow Vedi la spiegazione sopra.



Riconoscimento degli accordiModifica

Riconoscere gli accordi ad orecchio è tutt'altro che semplice, ma basiamoci su dei punti fondamentali. Quando ascoltiamo una canzone cerchiamo di capire se gli accordi che la compongono siano maggiori o minori e poi capiamo quale sia la tonica di ogni accordo. Per fare quest'ultima cosa possiamo scorrere lungo la tastiera (proviamo lungo una singola corda che tanto contiene tutte le note) e cercare la nota fondamentale di quel determinato accordo. Se invece si trattasse di note singole bisogna capire in che direzione vanno le note, se salgono o scendono. La prima cosa da fare per individuare un accordo o una nota è ricantarlo mormorandolo e poi, se non si ha idea di dove si possa trovare sulla tastiera, iniziare da una corda e provarle tutte.

Analizziamo poi com'è strutturata la canzone così iniziamo a suddividerla ed a cercare di capire le singole parti. Di solito le canzoni sono strutturate possibilmente in:

  • Introduzione (o intro): la parte che apre la canzone;
  • Verse, cioè la strofa: è la parte in cui inizia il cantato;
  • Pre-Chorus;
  • Chorus, o refrain, o ritornello o inciso: è la parte centrale della canzone;
  • Bridge, cioè il ponte;
  • Outro;
  • Finale o coda;



Teniamo presente che spannometricamente ci sono chiavi più utilizzate di altre e cioè DO/LAm al primo posto, SOL/Mim al secondo, MIb/DOm al terzo, FA/REm al quarto, LA/FA#m al quinto, etc.