Piemontese/Raccolta di verbi declinati/Dì

Indice del libro

Modifica

Il verbo dì = dire ed i suoi derivati benedì, maledì (benedire, maledire).

I tempi irregolari di sono:

Presente indicativo 1^ forma: mi i dijo, ti it dije(s), chiel a dis, noi i dioma, voi i dije, lor a dijo.

Presente indicativo 2^ forma: mi i diso, ti it dise(s), chiel a dis, noi i disoma, voi i dise, lor a diso.

Imperfetto indicativo: mi i disìa, ti it disìe(s), chiel a disìa, noi i disìo, voi i disìe, lor a disìo.

Presente congiuntivo 1^ forma: che mi i dija, che ti it dije(s), che chiel a dija, che noi i dijo, che voi i dije, che lor a dijo.

Presente congiuntivo 2^ forma: che mi i disa, che ti it dise(s), che chiel a disa, che noi i diso, che voi i dise, che lor a diso.

Presente imperativo 1^ forma: (mi) - - - -, (ti) , (chiel) ch'a dija, (noi) dioma, (voi) dì, (lor) ch'a dijo

Presente imperativo 2^ forma: (mi) - - - -, (ti) dis, (chiel) ch'a disa, (noi) disoma, (voi) dì, (lor) ch'a diso

Participio passato: dìt.

Anche l'imperfetto congiuntivo ha due forme, di cui una regolare sulla radice d e desinenze ièissa, ecc. l'altra forma è sulla radice irregolare dis (disèissa, ecc.).

Anche in questo caso l'unica irregolarità dei tempi composti è il participio passato irregolare.

I verbi composti benedì, maledì utilizzano le seconde forme, cambiando la s dolce in s dura, che pertanto si scrive doppia . L'imperfetto è però regolare. Per brevità si tralascia la scrittura di tutti i tempi irregolari e si riporta solo un esempio:

Mi i benedisso = io benedisco. - Mi i benedìa = io benedivo.

Ti it benedisse(s) = tu benedici. - Ti it benedìe(s) = tu benedicevi.

Chièl a benediss = lui benedice. - Chièl a benedìa = lui benediceva.

Noi i benedissoma = noi benediciamo. - Noi i benedìo = noi benedicevamo.

Voi i benedisse = voi benedicete. - Voi i benedìe = voi benedicevate.

Lor a benedisso = loro benedicono. - Lor a benedìo = loro benedicevano.

La prima persona plurale dell'indicativo presente si trova a volte anche come noi i benedioma

La seconda persona plurale dell'indicativo presente si trova a volte anche come voii i benedive

Anche per tutte queste forme si può avere la prima persona singolare del futuro terminante in "...eu", ma questa non è una irregolarità, e quindi non è stata riportata. A tirolo di esempio si ha

"io dirò = mi i direu" oppure "mi i dirai".

"io farò = mi i fareu" oppure "mi i farai".

"io dovrò = mi i dovreu" oppure "mi i dovrai".

e così via.