Greco antico/Imperfetto

Indice del libro

L'imperfetto è un tempo storico derivato dal tema del presente. Si forma aggiungendo al tema del presente l'aumento, una particella che in origine era un avverbio con valore temporale (significato: una volta), che è ἐ-, e le desinenze secondarie o storiche. Si coniuga solo al modo indicativo.

L'aumentoModifica

Per i temi inizianti in consonante si prepone al tema l'aumento sillabico (che consiste nel dare al verbo una sillaba in più), ἐ- Es. λύω > ἔλυον

Invece per i temi inizianti per vocale si ha l' aumento temporale della vocale (che consiste nell'aumentare la quantità della vocale iniziale). I tipi di aumento sono vari in base alla vocale iniziale:

  • α > η [Es. ἀλλάσσω > ἤλλασσον]
  • αι/ᾳ > ῃ [Es. ᾄδω > ᾖδον; αἱρέω > ᾕρεον]
  • αυ > ηυ [Es. αὐλίζομαι > ηὐλιζόμην]
  • ε > η [Es. ἐρίζω > ἤριζον ]
  • ει > ει,ῃ [Es. εἰκάζω > εἴκαζον, ᾔκαζον]
  • ευ > ηυ,ευ [Es. εὑρίσκω > ηὕρισκον, εὕρισκον]
  • ο > ω [Es. ὀρύσσω > ὤρυσσον ]
  • οι > ῳ [Es. οἰκίζω > ᾤκιζον]
  • ου > ου [Es. οὐτάζω > οὔταζον]
  • ι > ῑ [Es. ἰσχύω > ἴσχυον]
  • υ > ῡ [Es. ὑβριζω > ὕβριζον]
  • η > η [Es. ἡδύνω > ἥδυνον]
  • ω > ω [Es. ὠρύω > ὤρυον]

Particolarità dell'aumentoModifica

Ci sono alcune particolarità riguardo alla formazione dell'imperfetto, spiegate di seguito.

I verbi inizianti in ῥ- la raddoppiano prima dell'aumento.[Es. ῥίπτω > ἔρριπτον]

Ciò accade perché in origine tali verbi iniziavano per spirante (σ-, ϝ-, σϝ-, j-) che si assimila al -ρ-, facendolo raddoppiare.

Alcuni verbi che iniziano con ἐ hanno l'aumento in εἰ-. Di seguito sono elencati tutti i 9 verbi:

  • ἐάω > εἴων (<*ἐ.έαον <*ἐ.σέϝαον)
  • ἐθίζω > εἴθιζον (<*ἐ.έθιζον <*ἐ.σϝέθιζον)[1]
  • ἑλίσσω > εἵλισσον (<*ἐ.ἕλισσον <*ἐ.ϝέλισσον)[2]
  • ἕλκω > εἵλκον (<*ἔ.ἑλκον <*ἔ.σελκον)[3]
  • ἕπομαι > εἱπόμην (<*ἐ.ἑπόμην <*ἐ.σεπόμην)[4]
  • ἐργάζομαι > εἰργαζόμην (<*ἐ.εργαζόμην <*ἐ.ϝεργαζόμην)[5]
  • ἕρπω > εἷρπον (<*ἔ.ἑρπον <*ἔ.σερπον)[6]
  • ἑστιάω > εἱστίων (<*ἐ.ἑστίαον <*ἐ.ϝεστίαον)[7]
  • ἔχω > εἶχον (<*ἔ.ἐχον <*ἔ.ἑχον <*ἔ.σεχον)[8]

Questo è accaduto perché in origine il T.V. iniziava in σ-, ϝ-, σϝ-; una volta premesso l'aumento, queste consonanti si sono trovate in posizione intervocalica e sono cadute, lasciando le due vocali (l'aumento e la prima della radice) libere di contrarsi. Ad esempio, T.V. *σεχ/σχ > *σεχω > ἔχω, impf. *ἐσεχον > *εεχον > εἶχον (ε+ε>ει).

In alcuni verbi inizianti per ϝ- si è avuto un aumento in ἠ- che, dopo la caduta del ϝ intervocalico ha subito la metatesi quantitativa (scambio di quantità) con la vocale successiva. Questi verbi sono:

  • ὁράω > ἑώρων (<*ἠ.ὅραον)[9]
  • οἴγω > ἔῳγον (<*ἤ.οιγον)
  • ἀνοίγω > ἀνέῳγον (<*ἀν.ή.οιγον)

Inoltre alcuni verbi presentano sia l'aumento in ἐ- che quello in ἠ-, si pensa per analogia con il verbo θέλω/ἐθέλω. Questi verbi sono:

  • θέλω/ἐθέλω > ἔθελον/ἤθελον
  • βούλομαι > ἐβουλόμην/ἠβουλόμην
  • δύναμαι > ἐδυνάμην/ἠδυνάμην
  • μέλλω > ἔμελλον/ἤμελλον

In più ci sono alcuni verbi, inizianti per ἐ + vocale che, regolarmente, hanno l'aumento in ἠ + vocale invariata con seguente metatesi quantitativa, e cioè ἐ + vocale aumentata. [Es. ἑορτάζω> ἑώρταζον (<*ἡόρταζον)]

Aumento nei verbi compostiModifica

Nei verbi composti l'aumento viene interposto tra l'ultima preposizione ed il verbo. [Ess. προσβάλλω > προσέβαλλον; ἐπαναφέρω > ἐπανέφερον]

I verbi semplici con aumenti particolari, li conservano nei vari composti. [Es. προσέχω > προσεῖχον]

Ci saranno inoltre modifiche alle preposizioni:

  • le preposizioni terminanti in vocale, la perdono (ad eccezione di ἀμφί e περί e πρό, che la fonde con un eventuale aumento sillabico dando origine a ου);
  • le preposizioni che hanno subito modifiche nel presente, riprendono la loro forma originaria (a meno che tale modifica non sia stata provocata da uno spirito aspro, in tal caso persiste);
  • la proposizione ἐκ diventa ἐξ in quanto viene a trovarsi davanti a vocale.

In più, alcuni verbi composti, sentiti dai parlanti come semplici, prendono l'aumento prima della preposizione. [Es. καθίζω > ἐκάθιζον]

Pochi altri verbi composti, segnalati sul vocabolario, prendono un doppio aumento, il primo davanti alla preposizione ed il secondo davanti al verbo. [Es. ἀνορθόω > ἠνώρθοον]

ConiugazioneModifica

Verbi in -ωModifica

Struttura morfemica dell'imperfetto tematico

aumento sillabico tema del presente vocale tematica terminazione
- -λυ- -ο- -ν

Imperfetto di λύωModifica

Indicativo attivo Indicativo medio-passivo
singolare ἔλυον ἐλυόμην
2º singolare ἔλυες ἐλύου (<*ἐλύεο <*ἐλύεσο)
3º singolare ἔλυε(ν) ἐλύετο
2º duale ἐλύετον ἐλύεσθον
3º duale ἐλυέτην ἐλυέσθην
1º plurale ἐλύομεν ἐλυόμεθα
2º plurale ἐλύετε ἐλύεσθε
3º plurale ἔλυον ἐλύοντο

Verbi contrattiModifica

Si applicano le stesse contrazioni viste nel presente.

Imperfetto di τιμάωModifica
Indicativo attivo Indicativo medio-passivo
singolare ἐτίμων < ἐτίμαον ἐτιμώμην < ἐτιμαόμην
2º singolare ἐτίμᾱς < ἐτίμαες ἐτιμῶ < ἐτιμάου
3º singolare ἐτίμᾱ < ἐτίμαε ἐτιμᾶτο < ἐτιμάετο
2º duale ἐτιμᾶτον < ἐτιμάετον ἐτιμᾶσθον < ἐτιμάεσθον
3º duale ἐτιμάτην < ἐτιμαέτην ἐτιμάσθην < ἐτιμαέσθην
1º plurale ἐτιμῶμεν < ἐτιμάομεν ἐτιμώμεθα < ἐτιμαόμεθα
2º plurale ἐτιμᾶτε < ἐτιμάετε ἐτιμᾶσθε < ἐτιμάεσθε
3º plurale ἐτίμων < ἐτίμαον ἐτιμῶντο < ἐτιμάοντο
Imperfetto di φιλέωModifica
Indicativo attivo Indicativo medio-passivo
singolare ἐφίλουν < ἐφίλεον ἐφιλούμην < ἐφιλεόμην
2º singolare ἐφίλεις < ἐφίλεες ἐφιλοῦ < ἐφιλέου
3º singolare ἐφίλει < ἐφίλεε ἐφιλεῖτο < ἐφιλέετο
2º duale ἐφιλεῖτον < ἐφιλέετον ἐφιλεῖσθον < ἐφιλέεσθον
3º duale ἐφιλείτην < ἐφιλεέτην ἐφιλείσθην < ἐφιλεέσθην
1º plurale ἐφιλοῦμεν < ἐφιλέομεν ἐφιλούμεθα < ἐφιλεόμεθα
2º plurale ἐφιλεῖτε < ἐφιλέετε ἐφιλεῖσθε < ἐφιλέεσθε
3º plurale ἐφίλουν < ἐφίλεον ἐφιλοῦντο < ἐφιλέοντο
Imperfetto di δηλόωModifica
Indicativo attivo Indicativo medio-passivo
singolare ἐδήλουν < ἐδήλοον ἐδηλούμην < ἐδηλοόμην
2º singolare ἐδήλους < ἐδήλοες ἐδηλοῦ < ἐδηλόου
3º singolare ἐδήλου < ἐδήλοε ἐδηλοῦτο < ἐδηλόετο
2º duale ἐδηλοῦτον < ἐδηλόετον ἐδηλοῦσθον < ἐδηλόεσθον
3º duale ἐδηλούτην < ἐδηλοέτην ἐδηλούσθην < ἐδηλοέσθην
1º plurale ἐδηλοῦμεν < ἐδηλόομεν ἐδηλούμεθα < ἐδηλοόμεθα
2º plurale ἐδηλοῦτε < ἐδηλόετε ἐδηλοῦσθε < ἐδηλόεσθε
3º plurale ἐδήλουν < ἐδήλοον ἐδηλοῦντο < ἐδηλόοντο

Verbi in -μιModifica

I verbi di questa coniugazione presentano un imperfetto atematico, in cui le terminazioni si collegano direttamente al tema del presente provvisto di aumento. Le terminazioni sono ovviamente quelle storiche atematiche: -ν, -ς, (-), -τον, -την, -μεν, -τε, -σαν per l'attivo, -μην, -σο, -το, -σθον, -σθην, -μεθα, -σθε, -ντο per il mediopassivo. I quattro verbi con raddoppiamento del presente utilizzano la radice a grado lungo nel singolare dell'attivo, mentre il grado breve nel duale e plurale dell'attivo e in tutto il mediopassivo, ma l'alternanza è visibile solo in ἵστημι e nel singolare di δίδωμι, τίθημι e ἵημι, perché questi tre ultimi verbi hanno nelle persone del singolare le terminazioni tematiche -ον (solo δίδωμι), -ες, -ε (tutti e tre), che fanno abbreviare la vocale radicale lunga lasciando poi contrarre le due vocali (*ἐτίθηε > *ἐτίθεε > ἐτίθει)[10]; τίθημι presenta al singolare anche la seconda e terza persona regolarmente atematiche.

Struttura morfemica dell'imperfetto atematico

aumento sillabico tema del presente terminazione
- -τίθη- -ν

Imperfetto di δίδωμιModifica

Struttura morfemica del singolare

aumento sillabico tema del presente vocale tematica terminazione
- -δίδω- -ο- -ν

Struttura morfemica del duale e plurale

aumento sillabico tema del presente terminazione
- -δίδο- -σαν


Indicativo attivo Indicativo mediopassivo
1º singolare ἐδίδουν (<*ἐδίδοον <*ἐδίδωον) ἐδιδόμην
2º singolare ἐδίδους (<*ἐδίδοες <*ἐδίδωες) ἐδίδου (<*ἐδίδοο <*ἐδίδοσο)
3º singolare ἐδίδου (<*ἐδίδοε <*ἐδίδωε) ἐδίδοτο
2º duale ἐδίδοτον ἐδίδοσθον
3º duale ἐδιδότην ἐδιδόσθην
1º plurale ἐδίδομεν ἐδιδόμεθα
2º plurale ἐδίδοτε ἐδίδοσθε
3º plurale ἐδίδοσαν ἐδίδοντο

Imperfetto di τίθημιModifica

Struttura morfemica di 2a e 3a singolare

aumento sillabico tema del presente vocale tematica terminazione
- -τίθη- -ε- -ς

Struttura morfemica del duale e plurale

aumento sillabico tema del presente terminazione
- -τίθε- -σαν


Indicativo attivo Indicativo mediopassivo
1º singolare ἐτίθην ἐτιθέμην
2º singolare ἐτίθεις (<*ἐτίθεες <*ἐτίθηες) / ἐτίθης ἐτίθεσο
3º singolare ἐτίθει (<*ἐτίθεε <*ἐτίθηε) / ἐτίθη ἐτίθετο
2º duale ἐτίθετον ἐτίθεσθον
3º duale ἐτιθέτην ἐτιθέσθην
1º plurale ἐτίθεμεν ἐτιθέμεθα
2º plurale ἐτίθετε ἐτίθεσθε
3º plurale ἐτίθεσαν ἐτίθεντο

Imperfetto di ἵστημιModifica

Struttura morfemica

tema del presente con aumento temporale terminazione
ἵστη- -ν


Indicativo attivo Indicativo mediopassivo
1º singolare ἵστην ἱστάμην
2º singolare ἵστης ἵστασο
3º singolare ἵστη ἵστατο
2º duale ἵστατον ἵστασθον
3º duale ἱστάτην ἱστάσθην
1º plurale ἵσταμεν ἱστάμεθα
2º plurale ἵστατε ἵστασθε
3º plurale ἵστασαν ἵσταντο

Imperfetto di ἵημιModifica

Struttura morfemica del singolare

tema del presente con aumento temporale vocale tematica terminazione
ἵη- -ε- -ς

Struttura morfemica del duale e plurale

tema del presente con aumento temporale terminazione
ἵε- -σαν

Alla prima persona singolare è attestata sia la forma completamente atematica (ἵη.ν) sia quella con vocale tematica come il resto del singolare (ἵειν <*ἵεεν <*ἵηεν).

Indicativo attivo Indicativo mediopassivo
1º singolare ἵην / ἵειν ἱέμην
2º singolare ἵεις (<*ἵεες <*ἵηες) ἵεσο
3º singolare ἵει (<*ἵεε <*ἵηε) ἵετο
2º duale ἵετον ἵεσθον
3º duale ἱέτην ἱέσθην
1º plurale ἵεμεν ἱέμεθα
2º plurale ἵετε ἵεσθε
3º plurale ἵεσαν ἵεντο

Imperfetto di πίμπλημιModifica

Struttura morfemica

aumento sillabico tema del presente terminazione
- -πίμπλη- -ν


Indicativo attivo Indicativo mediopassivo
1º singolare ἐπίμπλην ἐπιμπλάμην
2º singolare ἐπίμπλης ἐπίμπλασο
3º singolare ἐπίμπλη ἐπίμπλατο
2º duale ἐπίμπλατον ἐπίμπλασθον
3º duale ἐπιμπλάτην ἐπιμπλάσθην
1º plurale ἐπίμπλαμεν ἐπιμπλάμεθα
2º plurale ἐπίμπλατε ἐπίμπλασθε
3º plurale ἐπίμπλασαν ἐπίμπλαντο

Imperfetto di εἶμιModifica

Indicativo attivo
1º singolare ᾖα / ᾖειν
2º singolare ᾖεισθα / ᾖεις
3º singolare ᾖει(ν)
2º duale ᾖτον
3º duale ᾔτην
1º plurale ᾖμεν
2º plurale ᾖτε
3º plurale ᾖσαν

Questo imperfetto potrebbe derivare o dal tema εἰ- passato a causa dell'aumento a ᾐ- oppure dal tema ἰ- con aumento η-, dando ηἶα (presente in Omero) > ᾖα. Le voci che contengono il dittongo -ει- sono analogiche a quelle del piuccheperfetto dell'attico recente[11].

Imperfetto di εἰμίModifica

Indicativo attivo
1º singolare ἦν / ἦ
2º singolare ἦσθα / ἦς
3º singolare ἦν
2º duale ἦστον / ἦτον
3º duale ἤστην / ἤτην
1º plurale ἦμεν
2º plurale ἦστε / ἦτε
3º plurale ἦσαν

Deriva dal tema ἐσ- diventato ἠσ- per effetto dell'aumento. Nella seconda singolare si conserva la desinenza arcaica -θα, accanto alla più recente -ς.

Imperfetto di φημίModifica

Indicativo attivo
1º singolare ἔφην
2º singolare ἔφησθα / ἔφης
3º singolare ἔφη
2º duale ἔφατον
3º duale ἐφάτην
1º plurale ἔφαμεν
2º plurale ἔφατε
3º plurale ἔφασαν

Imperfetto di δύναμαιModifica

Indicativo attivo
1º singolare ἐδυνάμην
2º singolare ἐδύνασο
3º singolare ἐδύνατο
2º duale ἐδύνασθον
3º duale ἐδυνάσθην
1º plurale ἐδυνάμεθα
2º plurale ἐδύνασθε
3º plurale ἐδύναντο

Imperfetto dei verbi con interfisso -(ν)νυ-Modifica

Indicativo attivo Indicativo mediopassivo
1º singolare ἐδείκνῡν ἐδεικνύμην
2º singolare ἐδείκνῡς ἐδείκνυσο
3º singolare ἐδείκνῡ ἐδείκνυτο
2º duale ἐδείκνυτον ἐδείκνυσθον
3º duale ἐδεικνύτην ἐδεικνύσθην
1º plurale ἐδείκνυμεν ἐδεικνύμεθα
2º plurale ἐδείκνυτε ἐδείκνυσθε
3º plurale ἐδείκνυσαν ἐδείκνυντο

NoteModifica

  1. cfr. latino suado.
  2. cfr. latino volvo
  3. cfr. latino sulcus
  4. cfr. latino sequor (in greco la labiovelare indoeuropea ku̯ diventa π).
  5. cfr. tedesco Werk, inglese work.
  6. cfr. latino serpo, serpens.
  7. cfr. latino Vesta.
  8. secondo la legge di Grassmann (due aspirate non possono stare in sillabe contigue), lo spirito aspro si annulla.
  9. si osservi anche lo spostamento dello spirito aspro dalla radice all'aumento senza che ci sia contrazione.
  10. Bottin, Quaglia, Marchiori, Il nuovo lingua greca, Minerva Italica, Milano, 2002
  11. Il nuovo lingua greca, cit.