Immagini interpretative del Gesù storico/Introduzione 3

Indice del libro
Leonardo da Vinci, Salvator Mundi, c.1500, oil on walnut, 45.4 × 65.6 cm.jpg
Ingrandisci
Salvator Mundi, di Leonardo da Vinci (1500)

GESÙ IL SAGGIO CINICOModifica

IntroduzioneModifica

L'immagine del saggio cinico è un'immagine molto importante nel recente dibattito sul Gesù storico. Il caso a favore di questa immagine è eloquentemente sostenuto dai suoi sostenitori in opposizione all'immagine escatologica. L'immagine non è nuova anche se iniziata con nuovo slancio negli anni ’980. Già nel 1905, Dill vedeva l'influenza cinica sul cristianesimo primitivo come ovvia, ma dopo l'opera di Halliday nel 1925 l'immagine cinica perse il suo fascino per gli studiosi (Downing 1987:150).

Ci sono due punti focali nella descrizione di questa immagine. Il primo colloca Gesù nel gruppo di filosofi cinici che era comune nell'ellenismo del primo secolo. Il secondo espande l'immagine di Gesù nei concetti di sapienza del primo secolo. Entrambi questi aspetti non sono nuovi all'indagine storica sulla vita di Gesù. Vennero sostenuti prima della nuova ricerca, ma lasciarono il posto al successo dell'immagine escatologica. In questo Capitolo intendo analizzare l'immagine del saggio cinico. Ciò sarà fatto indagando due recenti fautori di questa immagine, F. G. Downing e Burton Mack. Le loro argomentazioni a favore di questa immagine saranno esaminate criticamente e i risultati inseriti nello spettro più ampio di questo mio studio.

Vorrei iniziare con una breve introduzione ai Cinici per orientare l'ulteriore discussione. La questione del cinismo in Galilea sarà poi esaminata sotto l'argomento dell'ellenismo in Palestina. Se la Galilea fosse stata ellenizzata, come indicano i sostenitori dell'immagine cinica, il significato del cinismo avrebbe potuto essere compreso dai galilei.