Tedesco/Grammatica

Indice del libro

Caratteristiche fondamentali: generi, numeri e casiModifica

Il tedesco ha:

  • Tre generi:
    • Maschile
    • Femminile
    • Neutro
  • Due numeri:
    • Singolare
    • Plurale
  • Quattro casi:
    • Nominativo
    • Genitivo
    • Accusativo
    • Dativo

Il genere: i sostantivi (Die Substantive)Modifica

Tutti i sostantivi e i nomi propri si scrivono con la lettera maiuscola (ex. das Haus, die Schule).

Non esiste un vero sistema di regole per determinare il genere del sostantivo. È necessario perciò imparare tutti i sostantivi con i relativi articoli. Di seguito sono presentate le più diffuse convenzioni in merito alla determinazione del genere del sostantivo.

Genere maschile

  • nomi dei giorni, dei mesi, delle stagioni
  • punti cardinali
  • alcolici (ad eccezione di 'birra', che è un sostantivo neutro)
  • sostantivi con desinenze -ling, -or, -us, -ent
  • gran parte dei sostantivi con desinenza -er,

Genere femminile

  • nomi di navi e aerei
  • sost. con desinenze -in, -heit, -keit, -schaft, -e
  • sost. con desinenze -ung, -ik, -ion, -tät, -ur

Genere neutro

  • infiniti e aggettivi sostantivati
  • sost. con desinenze -lein (diminutivo)
  • sost con desinenze -chen (diminutivo)
  • sost. con desinenze -is, -o, -tut, -ment, -um

Voci correlate: Tedesco/Plurale del sostantivo

I numeri: gli articoli (Der Artikel)Modifica

L'articolo determinativo (bestimmter Artikel)Modifica

der (Maschile), die (Femminile), das (neutro) sono articoli determinativi al nominativo.

Per tutti e tre l'articolo determinativo al plurale è sempre die

Voci Correlate: Tedesco/Declinazione dell'articolo determinativo

L'articolo indeterminativo (unbestimmter Artikel)Modifica

ein, eine sono articoli indeterminativi al nominativo

  • ein si usa per i sostantivi maschili e neutri,
  • eine per i femminili

Non esiste la forma plurale dell'articolo indeterminativo.

Voci Correlate: Tedesco/Declinazione dell'articolo indeterminativo

I casiModifica

Il nominativo (der Nominativ)Modifica

Equivale al soggetto nella lingua italiana.

Risponde alla domanda Chi? Che cosa? (Wer? Was?)

Es: Der Himmel ist bedeckt (=Il cielo è coperto)

Il dativo (der Dativ)Modifica

Equivale al complemento di termine nella lingua italiana.

Risponde alla domanda A chi? A che cosa? (Wem?)

Es: Ich schenke meiner Mutter ein Buch (femminile)(=Regalo un libro a mia madre) Es: Ich schenke meinem Vater einen Kugelschreiber (maschile) (=regalo una penna a mio padre) Es: Ich schenke meinem Kind ein Spielzeug (neutro)(=regalo un giocattolo al mio bambino)

L'accusativo (der Akkusativ)Modifica

Equivale al complemento oggetto nella lingua italiana.

Risponde alla domanda Chi? Che cosa? (Wen? Was?)

Es: Ich schenke meiner Mutter ein Buch (neutro)(=Regalo un libro a mia madre) Es: Ich schenke meinem Vater einen Kugelschreiber (maschile) (=regalo una penna a mio padre) Es: Ich schenke meinem Kind eine Puppe (femminile)(=regalo una bambola alla mia bambina)

N.B. il sostantivo KIND è neutro e in italiano si traduce sia bambino che bambina.

Il genitivo (der Genitiv)Modifica

Equivale al complemento di specificazione nella lingua italiana.

Risponde alla domanda Di chi? Di che cosa? (Wessen?)

Es: Die Tochter des Doktors ist 20 Jahre alt (=La figlia del dottore ha 20 anni)

GENITIVO

maschile DES DoktorS

femminile DER Familie

neutro DES HotelS

plurale DER Banken

Preposizioni (die Präpositionen)Modifica

Le preposizioni precedono i sostantivi, i pronomi e gli avverbi (come in italiano)

Reggono o l'accusativo o il dativo o il genitivo, con alcune eccezioni.

Reggono il dativoModifica

aus, ausser, bei, gegenüber, mit, nach, seit,von, zu


Preposizione Significato
aus [moto da luogo delimitato o geografico - provenienza, origine, materia]
ausser tranne [complemento di esclusione]
bei [stato in luogo] (presso persona, ditta - contemporaneità)
gegenüber di fronte a (preposto o posposto al sostantivo)
mit [compagnia - modo - mezzo]
nach [moto verso luogo geografico]- secondo (posposto al sostantivo)
seit da (per espressione temporale) - [complemento di tempo continuato]
von [moto da luogo aperto - appartenenza - argomento]
zu [moto verso luogo delimitato o persona]



Un bel modo per ricordarsi le preposizioni del dativo è cantare queste parole sulla melodia di Fra Martino campanaro:

aus bei mit - aus bei mit - nach von zu - nach von zu - gegenüber seit - gegenüber seit - nach von zu - nach von zu.

fra martino campanaro dormi tu dormi tu suonan le campane suonan le campane din don dan din don dan

Reggono l'accusativoModifica

durch, für, ohne, gegen, um,entlang, bis

Preposizione Significato
durch attraverso, tramite
für per
ohne senza
gegen contro
um intorno; complemento di tempo determinato (es: alle 8,00)
entlang lungo
bis fino a (temporale); fino a (spaziale)

Reggono il genitivoModifica

statt, trotz, während, wegen

Meno frequenti: lang, nah, diesseits, jenseits, innen, außen

Preposizione Significato
statt invece
trotz nonostante
während durante
wegen a causa di
längs lungo
unweit non lontano (da)
diesseits al di qua
jenseits al di là
innerhalb all'interno di, entro
außerhalb all'esterno di

Reggono accusativo e dativo (die Ortspräpositionen/die Wechselpräpositionen)Modifica

Reggono sia l'accusativo che il dativo, ma il loro significato cambia in base al pronome interrogativo

Rappresentano situazioni di movimento quando rispondono alla domanda Dove va? (Wohin?) e reggono l'accusativo

Rappresentano stati quando rispondono alla domanda Dove si trova? (Wo?) e reggono il dativo

an, auf, in, neben, hinter, über, unter, vor, zwischen

Preposizione Significato
in dentro
an vicino (con contatto fisico)
neben vicino (senza contatto fisico)
auf sopra (con contatto fisico)
über sopra (senza contatto fisico)
unter sotto / tra (più oggetti o persone)
vor davanti
hinter dietro
zwischen tra (due oggetti, persone o gruppi)

AggettiviModifica

PredicativiModifica

L'aggettivo in funzione predicativa non si flette, e dipende dal verbo quando questo attribuisce una qualità al soggetto.

AttributiviModifica

Ci sono tre declinazioni per gli aggettivi in funzione attributiva; la scelta fra una delle tre dipende dalla parola che precede l'aggettivo stesso.

Prima Declinazione (forma debole)Modifica

  Maschile Femminile Neutro Plurale
Nominativo -e -e -e -en
Genitivo -en -en -en -en
Dativo -en -en -en -en
Accusativo -en -e -e -en

Seconda declinazione (forma mista)Modifica

  Maschile Femminile Neutro Plurale
Nominativo -er -e -es -en
Genitivo -en -en -en -en
Dativo -en -en -en -en
Accusativo -en -e -es -en

Quando ci troviamo in presenza di articoli quali: | der / die / das / (pl.) die | dieser / diese / dieses / (pl.) diese | jener / jene / jenes / (pl.) jene | welcher / welche / welches / (pl.) welche | jeder / jede / jedes / (pl.) alle | mancher / manche / manches / (pl.) manche | allora vale:

  Maschile Femminile Neutro Plurale
Nominativo -e -e -e -en
Genitivo -en -en -en -en
Dativo -en -en -en -en
Accusativo -en -e -e -en

Terza Declinazione (forma forte)Modifica

  Maschile Femminile Neutro Plurale
Nominativo -er -e -es -e
Genitivo -en -er -en -er
Dativo -em -er -em -en
Accusativo -en -e -es -e

I verbiModifica

Coniugazione del verboModifica

In tedesco, per coniugare i verbi, innanzitutto dal verbo all'infinito si toglie la radice o tema verbale e si immettono le desinenze in base alla persona

N.B. Questa regola vale per i verbi regolari, per i verbi irregolari ci sono delle eccezioni.

Ich tema verbale-e Du tema verbale-st Er/Sie/Es tema verbale-t Wir tema verbale-en Ihr tema verbale-t Sie tema verbale-en

Adesso facciamo un esempio pratico:

  • ich komme
  • du kommst
  • er/sie/es kommt
  • wir kommen
  • ihr kommt
  • sie kommen

Deboli, forti e mistiModifica

Esistono tre categorie di verbi: i verbi deboli sono un gruppo di verbi che, ad ogni coniugazione, in qualsiasi tempo verbale, non cambiano il radicale, cioè la parte del verbo senza particella né desinenza. I verbi forti, invece, sono quei verbi che modificano la vocale tematica: la possono modificare alla seconda e terza persona dell'indicativo presente, al preterito e al participio passato; non ci sono regole precise per stabilirlo. Infine i verbi misti sono un piccolissimo gruppo di verbi che presenta caratteristiche sia dei verbi deboli sia di quelli forti.