Gesù e il problema di una vita

GESÙ E IL PROBLEMA DI UNA VITA

E voi, chi dite che io sia?


Nr. 11 della Serie cristologica


Autore: Monozigote 2021


"Salvator Mundi" di Leonardo da Vinci - c.1500

« Essendo giunto Gesù nella regione di Cesarèa di Filippo, chiese ai suoi discepoli: "La gente chi dice che sia il Figlio dell'uomo?". Risposero: "Alcuni Giovanni il Battista, altri Elia, altri Geremia o qualcuno dei profeti". Disse loro: "E voi chi dite che io sia?".
Rispose Simon Pietro: "Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente". »
(Matteo 16:13-16)

IndiceModifica


CopertinaGesù e il problema di una vita/Copertina

— ♦ IntroduzioneGesù e il problema di una vita/Introduzione
— ♦ Capitolo 1: Conoscere GesùGesù e il problema di una vita/Capitolo 1
— ♦ Capitolo 2: Credere ai VangeliGesù e il problema di una vita/Capitolo 2
— ♦ Capitolo 3: Contesto religiosoGesù e il problema di una vita/Capitolo 3
— ♦ Capitolo 4: Potenze, Politiche e PressioniGesù e il problema di una vita/Capitolo 4
— ♦ Capitolo 5: Nascita di GesùGesù e il problema di una vita/Capitolo 5
— ♦ Capitolo 6: Ministero di Gesù IGesù e il problema di una vita/Capitolo 6
— ♦ Capitolo 7: Ministero di Gesù IIGesù e il problema di una vita/Capitolo 7
— ♦ Capitolo 8: Seguaci e AmiciGesù e il problema di una vita/Capitolo 8
— ♦ Capitolo 9: MiracoliGesù e il problema di una vita/Capitolo 9
— ♦ Capitolo 10: L'Insegnamento IGesù e il problema di una vita/Capitolo 10
— ♦ Capitolo 11: L'Insegnamento IIGesù e il problema di una vita/Capitolo 11
— ♦ Capitolo 12: Chi era Gesù?Gesù e il problema di una vita/Capitolo 12
— ♦ Capitolo 13: L'ultima settimanaGesù e il problema di una vita/Capitolo 13
— ♦ Capitolo 14: Il Processo e la CroceGesù e il problema di una vita/Capitolo 14
— ♦ Capitolo 15: La ResurrezioneGesù e il problema di una vita/Capitolo 15
— ♦ Capitolo 16: L'Ultima ParolaGesù e il problema di una vita/Capitolo 16

BibliografiaGesù e il problema di una vita/Bibliografia

PREMESSAModifica

Viviamo in tempi difficili per gli eroi. C'è un cinismo nella nostra cultura che corrode anche le reputazioni più gloriose. Quasi da un giorno all'altro, i geni altruisti si rivelano sciocchi egoisti, i grandi leader si rivelano prepotenti insicuri e i campioni della moralità vengono smascherati come ipocriti. Una delle poche figure sopravvissute (finora, almeno!) con la propria reputazione intatta è Gesù Cristo.

Volenti o nolenti, non si può ignorare Gesù. Consideriamo quanto segue:

  • Circa un terzo della popolazione mondiale si considera cristiana, cerca di seguire gli insegnamenti di Gesù e lo adorano come Dio. Per i musulmani — un altro venti percento — Gesù è un grande profeta.
  • Il codice etico introdotto da Gesù e dai suoi seguaci forma la base di gran parte del pensiero mondiale. In tutto il mondo occidentale, e spesso ben oltre, sono gli insegnamenti di Gesù che sottolineano i sistemi legali e politici.
  • La cultura occidentale è tuttora basata su Gesù. Evidente o nascosta, l'influenza di Gesù e dei suoi seguaci nell'arte, nella musica, nella filosofia e nella letteratura è enorme. È difficile capire la cultura occidentale se non si capisce qualcosa di Gesù.
  • Le parole di Gesù sono entrate comunemente nella lingua italiana. Ogni volta che si parla di "figliol prodigo", "porgere l'altra guancia", "non lanciare pietre", "essere un buon samaritano", facciamo eco alle parole e alle immagini usate da Gesù.
  • Il cristianesimo è una fede globale che trascende cultura e linguaggio. In ogni continente abitato, centinaia di milioni di persone sono seguaci di Gesù.
  • Gli insegnamenti di Gesù si sono dimostrati durevoli. Negli ultimi duemila anni le grandi potenze del mondo, imperi e ideologie si sono a volte opposti a ciò che lui rappresentava. Tuttavia, che tale opposizione sia stata la Roma del primo secolo or il comunismo del ventesimo secolo, il risultato è stato lo stesso. Avviene una lotta; e quando tutto è concluso, si rivela che l'impero se n'è andato e gli insegnamenti di Gesù — e dei suoi seguaci — rimangono.
  • Milioni di persone di ogni cultura, etnia e formazione affermano che la fede in Gesù ha trasformato le loro vite.

Chiaramente, quale che sia il contesto da cui proveniamo, Gesù merita la nostra attenzione. Tuttavia esiste un vasto numero di differenti interpretazioni in merito a chi Gesù sia e ciò che egli voglia significare. Viviamo in un'età in cui alcune persone credono a qualsiasi cosa senza il minimo fondamento e altre che non credono a niente nonostante solide testimonianze. Gesù ha riscosso l'attenzione di entrambi tali gruppi.

Propongo questo wikilibro nell'ambito della mia Serie cristologica, dove ho affrontato molte di tali questioni, sempre però partendo dalla ferma enunciazione che, se esiste un Gesù storico, tale Gesù è inconfutabilmente ebreo. Detto questo, il presente studio è scritto sia per coloro che possono affermare di aver fede in Gesù, ma che vorrebbero saperne di più, sia per coloro che stanno solo curiosando. Diverse sezioni sono state spostate dalle relative pagine di Wikipedia (quando ciò accade, lo specifico link permanente viene riportato nelle Discussioni).

Il libro ha due fini. Primo, è una guida a chi era Gesù, cosa disse, cosa fece e cosa significhi per la gente oggigiorno. Secondo, viene proposto come una difesa del Gesù dei Vangeli. Di fronte alle visioni alternative di Gesù che esistono oggi (alcune molto strane), è una riaffermazione della visione tradizionale di chi egli fosse. Avere una visione tradizionale di Gesù non è la stessa cosa dell'avere un Gesù accogliente, amabile e compiacente. Il vero, autentico Gesù è piuttosto una figura inquietante che conforta coloro che sono turbati e turba coloro che sono confortevoli. In effetti, il Gesù tradizionale è in realtà molto più radicale e stimolante di tutte le alternative che sono state costruite.

Una delle ragioni per cui scrivo questo studio è che credo che solo la visione tradizionale di Gesù abbia senso e si conformi a tutti i dati esistenti su di lui. E tutti i dati esistenti su di lui si trovano esclusivamente nei Vangeli.

  Per approfondire, vedi Biografie cristologiche, Interpretare Gesù in contesto e Immagini interpretative del Gesù storico.