Scienze della Terra per le superiori/I mari e gli oceani


OceaniModifica

 
Mappa degli oeani

Gli oceani sono i grandi bacini di acqua salata che circondano la Terra. Sono tre: Oceano Pacifico, Atlantico, Indiano. Alcuni considerano anche oceani il mare artico e antartico (quindi cinque oceani in totale); il Mar Rosso, inoltre, si sta progressivamente espandendo a causa dell'attività tettonica della dorsale oceanica, ed è destinato a diventare anch'esso un oceano.[1]

  • Oceano Pacifico: è il più grande del mondo (circa 180.000 km2), è delimitato dai continenti americani, asiatico e australiano. È caratterizzato da un fondale oceanico abbastanza uniforme. Nella zona centrale c'è una serie di isole vulcaniche, le Hawaii. È presente il punto più basso della Terra, la fossa delle Marianne. Il nome "Pacifico" gli fu dato da Magellano durante la sua circumnavigazione, per via delle sue acque tranquille. Recentemente si parla di una grande isola di plastica (Great Pacific Garbage Patch - o semplicemente "isola di plastica") che si è formata nella zona centrale, grazie alle correnti oceaniche.
  • Oceano Atlantico: è il secondo oceano della Terra, occupa il 20% della superficie, ha una forma ad S ed è delimitato dai continenti americani, africano ed europeo. Il fondale oceanico presenta un caratteristico rilievo che si snoda da nord a sud come un spina dorsale: la dorsale oceanica medio-atlantica. È come una grande catena montuosa con una vallata centrale (la Rift Valley), ed è di origine tettonica perché qui si forma nuova crosta oceanica. È stato un oceano intensamente esplorato nel corso della storia, e le più famose esplorazioni furono quelle (4 in totale) di Cristoforo Colombo che scoprì il continente americano nel 1492.
  • Oceano Indiano: è il terzo oceano della Terra. Occupa circa il 20% della superficie terrestre. È delimitato dai continenti africano, asiatico e australiano. La sua dorsale oceanica ha una tipica forma a Y rovesciata. È considerato di importanza strategica per le rotte commerciali verso l'oriente. Nel corso della storia è stato esplorato da varie civiltà, a partire dagli egizi, poi asiatici, arabi e infine gli europei, con Vasco da Gama che per primo arrivò in India nel 1498.

Fondale oceanicoModifica

I fondali oceanici sono caratterizzati da una pianura profonda circa 4-5.000 m detta piana abissale e da altre strutture come:

  • la scarpata continentale, che collega la piana con i continenti;
  • la fossa oceanica, profonda fino a 10 km (fossa delle Marianne);
  • isole vulcaniche (es. Hawaii);
  • dorsale oceanica: struttura dove si forma nuova crosta oceanica per la fuoriuscita di lava basaltica. Ha la forma di un lungo rilievo con un avvallamento centrale (la Rift Valley)

MariModifica

Sono piccole porzioni di oceano circoscritte da qualche confine naturale. Si trovano quindi in prossimità dei continenti

I mari più importanti dell'Oceano PacificoModifica

  • Mar Cinese
  • Mar del Giappone
  • Mar di Tasmania
  • Mar Giallo
  • Mare di Bering

I mari più importanti dell'Oceano AtlanticoModifica

  • Mare del Nord
  • Mar Baltico
  • Mar Mediterraneo
  • Mar dei Caraibi

I mari più importanti dell'Oceano IndianoModifica

  • Mar Arabico
  • Canale del Mozambico
  • Mare del Golfo del Bengala
  • Mare delle Andamane

NoteModifica

  1. Il Mar Rosso è un oceano 'bambino', in Almanacco della Scienza CNR. URL consultato il 30 dicembre 2019.