Primierotto/Preposizioni

Indice del libro


Nel primierotto ci sono 7 preposizioni principali:

  • De: è simile al di italiano, quindi svolge la funzione del genitivo (complemento di specificazione), con la differenza che può essere usato per il moto da luogo, come verrà spiegato più avanti;
  • A: uguale all'A italiano, quindi usato per il dativo (complemento di termine) e per il moto a luogo. A volte, però, sostituisce lin nel moto a luogo;
  • Da: uguale al da italiano, con la differenza che può essere sostituito dal de nel complemento di moto da luogo;
  • Te: simile all'in italiano[1];
  • Co: simile al con italiano, però nel caso di complemento di compagnia è usato raramente (il più delle volte si usano le preposizioni articolate derivate). Sostituisce invece il per nel complemento di mezzo;
  • Su: uguale a quello italiano per esprimere uno stato o un moto verso l'alto;
  • Par: identico al per italiano: complementi di causa e fine (non con il complemento di mezzo).

De e daModifica

Il complemento di moto da luogo nel primierotto è reso con le preposizioni de e da:

  • Il da si usa nel caso di una partenza da un luogo detto e l'arrivo a dove si parla: Vegne da Trent = Sono partito da Trento e ora sono arrivato qui;
  • Il de si usa quando si proviene da un luogo o anche dalla strada per quel posto: Vegne de Trent = Vengo da quella direzione, dove c'è Trento.

Preposizioni articolateModifica

De A Da Te Co Su
El Del Al Dal Tel/Ntel[2] Col Sul
La Dela Ala Dala Tela/Ntela[2] Cola Sula
I Dei Ai Dai Tei/Ntei[2] Coi Sui
Le Dele Ale Dale Tele/Ntele[2] Cole Sule

Il par non genera preposizioni articolate: rimane par el, par la, par i e par le.

NoteModifica

  1. Esiste poi l'"en", ma è di recente derivazione dal dialetto trentino.
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 A seconda delle varie pronunce esistenti e personali.