Yu-Gi-Oh!/Costruzione del deck

Deck introduttiviModifica

Prima ancora di parlare di come costruirsi un deck, abbiamo bisogno di crearci prima un deck ufficiale. Di solito è preferibile alle bustine, se non ne possedete ancora uno solo. Sono editi dalla KONAMI e si chiamano mazzi introduttivi (vedremo la lista e la loro completezza nel capitolo Deck ed Espansioni) oppure tematici. Ecco una lista breve di deck da cui partire.

  • Mazzo Introduttivo Yugi MIY
  • Mazzo Introduttivo Kaiba MIK
  • Mazzo Introduttivo Joey MIJ
  • Mazzo Introduttivo Pegasus MIP
  • Mazzo Introduttivo Yugi Evoluzione SYE
  • Mazzo Introduttivo Kaiba Evoluzione SKE
  • Mazzo Introduttivo 2006 YSD
  • Mazzo Introduttivo 2007 Jaden Yuki
  • Mazzo Introduttivo 2007 Syrus Truesdale
  • Mazzo Introduttivo 2010 Yusei Fudo
  • Mazzo Introduttivo 2011 Yuma Tsukumo (Synfonia Xyz)

Questi sono esempi da cui partire per costruire il proprio deck utilizzando espansioni e bustine. Si possono comprare anche due o tre (anche di più) mazzi introduttivi per crearne uno personale. Ma abbiamo ancora bisogno di un motore, qualcosa che ci dica cosa fare nel momento del bisogno e come comportarci durante il duello. Si tratta della strategia.

Strategie varieModifica

Se al posto di costruire un deck si decide di comprare un mazzo tematico, all'interno della confezione si trova una lista che descrive delle possibili strategie con le carte di tale mazzo. Secondo il parere di molti giocatori la strategia migliore è formare due o tre mazzi, ed alternarli nei duelli in modo da rendere più vivo il duello e complicare i piani dell'avversario.

In ogni caso, l'elemento chiave di un duello rimane la strategia: non serve avere un gran numero di carte, anche forti, se poi non si sa che farne. In Yu-Gi-Oh! è possibile attuare, e pensare, una quantità pressoché infinita di strategie e questo anche perché non esistono mazzi o carte imbattibili.

Anche se, come detto sopra, esistono infinite strategie alcune possono essere catalogate come di seguito:

  • strategia basata su un tipo di mostro: se ad esempio, si decide di creare un deck basato sul tipo Mago quasi tutto il mazzo (o almeno gran parte) sarà incentrata su questo tipo. Per sfruttare al massimo mostri del tipo scelto, è consigliabile includere nel deck carte magia che li potenzino e carte trappola che si attivino in loro presenza.
  • strategia preventiva: consiste in uno stile di gioco poco offensivo, in quanto non vengono attaccati direttamente i mostri avversari ma si costringe l'altro duellante a scartare una gran quantità di carte. Per questa strategia sono utili carte come Spaccatura, Nobiluomo dello Scambio, Buco Trappola, Distruggi Mostri ecc. Si tenga tuttavia presente che questa strategia allunga di molto la durata della partita.
  • strategia difensiva: per attuarla sono necessari mostri con un alto livello difensivo, almeno 2000. Con questa strategia si riducono le mosse offensive, ma se il livello dei mostri scelti è abbastanza alto si possono eliminare molti mostri avversari quando questi attaccano (a patto che il loro livello offensivo sia inferiore). Sono consigliate anche carte come Spade Rivelatrici e Mura Labirintiche.
  • strategia offensiva: al contrario delle precedenti si basa sull'azione offensiva e richiede mostri con un alto livello offensivo, almeno 1800. Per concludere il duello in poche mosse sono inoltre necessarie carte trappole e magia che potenzino gli attacchi, per infliggere più danni possibili all'avversario.

Ovviamente queste non sono strategie "ufficiali", ma esempi suggeriti dall'esperienza di questo gioco e dalla conoscenza delle regole.

  Modulo precedente

Yu-Gi-Oh!

  Torna a

Yu-Gi-Oh!

  Modulo successivo

Deck ed espansioni