Ungheria/Città/Győr

Bandiera Avanzamento: 100% (completo) Wikibook sull'Ungheria (copertina) Avanzamento: 100% (completo) Bandiera

GeografiaUngheria/Geografia| StoriaUngheria/Storia| EconomiaUngheria/Economia| LinguaUngheria/Lingua| ArteUngheria/Arte| SportUngheria/Sport| GastronomiaUngheria/Gastronomia| CittàUngheria/Città (Debrecen)Ungheria/Città/Debrecen(Miskolc)Ungheria/Città/Miskolc(Seghedino)Ungheria/Città/Seghedino(Pécs)Ungheria/Città/Pécs (Győr)Ungheria/Città/Győr(Székesfehérvár)Ungheria/Città/Székesfehérvár(Eger)Ungheria/Città/Eger(Esztergom)Ungheria/Città/Esztergom

Veduta del centro di Győr

Győr (pronunciata ˈɟøːr; in tedesco: Raab; in slovacco: Ráb) è la principale città dell'Ungheria nordoccidentale e la capitale della provincia di Győr-Moson-Sopron. Bagnata dal Danubio, la città è situata lungo una delle principali vie di comunicazione dell'Europa centrale, a metà strada tra Budapest e Vienna. La città, che è la sesta in Ungheria per ordine di grandezza, ha una popolazione di 127.594 abitanti.

Nei pressi di Győr sorgeva un forte militare in epoca romana, il cui nome era Arrabona. Qui stazionarono nei secoli diverse unità di cavalleria ausiliaria come l'Ala Pannoniorum (sotto Claudio), l'Ala I Augusta Ituraeorumsagittariorum (da Nerone a Domiziano), l' Ala I Hispanorum Arvacorum (da Domiziano a Traiano) e l'Ala I Ulpia Contariorum (da Traiano a Costantino). Sotto Marco Aurelio il forte fu attaccato da un'orda di barbari, ma fu respinta tra il 166 e il 167 d.C.

La diocesi di Győr risale al X secolo, mentre l'abitato ottenne il titolo di città nel 1271. Durante le guerre tra gli austriaci e l'Impero Ottomano, Győr fu uno degli ultimi avamposti di difesa di Vienna e venne per questo tramutata in fortezza secondo i piani degli architetti italiani Pietro Ferrabosco e Bernardo Gaballio. I lavori terminarono nel 1564, ma la città venne presa dai turchi nel 1594 e riconquistata solo sei anni dopo.

Nel XIX secolo Győr conobbe, grazie all'industria tessile e meccanica, un notevole sviluppo che durò fino alla seconda guerra mondiale. Negli anni successivi, quelli dell'economia pianificata, sorsero molti grandi edifici popolari senza grande cura degli edifici storici. La svolta si ebbe negli anni settanta, con la ricostruzione e la ristrutturazione del centro storico. Questa attenzione valse a Győr nel 1989 un premio europeo per la protezione dei monumenti.

Ai giorni nostri Győr è uno dei centri amministrativi e culturali (è sede universitaria) più importanti d'Ungheria. Vi è un centro incantevole e molti edifici barocchi. Il centro storico è la collina Káptalan alla confluenza di tre fiumi: il Danubio (ramo laterale detto Danubio di Moson o Mosoni-Duna), il Rába e il Rábca. Győr ha vocazione turistica basata sui numerosi monumenti, sui musei e sulle terme.