Pragelatese/Ortografia/Consonanti

Indice del libro


ConsonantiModifica

Spiegazione
p Come nell’italiano pèi, “poi”
b Come nell’italiano batsô, “fontana”
t Come nell’italiano tèt, “testa”
d Come nell’italiano dòlh, “falce”
f Come nell’italiano fom, “fame”
v Come nell’italiano vaouc, “vado”
m Come nell’italiano mitìa, “mestiere”
n Come nell’italiano naou, “nove”
n nasalizzata simile al francese martin, solitamente in fine di parola al singolare bletoⁿ, “larice”
nh Come nell’italiano gnocco tsatanhìa, “castagno”
l Come nell’italiano lèi, “slitta”
lh Come nell’italiano tiglio lhomps, “cordini di paglia”
r Come nell’italiano ror, “raro”
s Come nell’italiano secchio sìël, “cielo”
z Come nell’italiano isola roz, “rosa”
sh Come nell’italiano scimmia shuà, “sudato”
zh Come nel francese jamais, gifle zhamé, “mai”
ts Come nell’italiano eruzione tsalonts, “valanga”
dz Come nell’italiano zenzero dzirp, “discarica”
c Come nell’italiano, ma usata solo davanti alle vocali a, o, u cacaren, “qualcosa”
qu Come nel francese, ma solo davanti alle vocali e, i queur, “cuore”
ch Come la c dell'italiano davanti alle vocali e, i, nel pradzalenc rende questo suono davanti a qualsiasi vocale ichaout, “lassù”
g Come la g dura in italiano di gh, ma solo davanti alle vocali a, o, u gourmont, “goloso”
gu Come in francese davanti alle vocali i, e guer, “guerra”
j Come la g dolce in italiano di gente, davanti a qualsiasi vocale ajouô “auitare”

La nasalizzata è caratteristica del pragelatese ed è riportata nell'elenco perché usata da alcuni autori, ma in questa grammatica si è deciso di non rappresentarla (grafìa semplificata) in tutte le parole perché appesantisce la grafìa e non è comodamente disponibile sulle tastiere.

D'altra parte tutte le voci verbali e i sostantivi maschili che finiscono in n al singolare hanno il suono mentre al plurale non è più nasalizzato. Al contrario, tutti i sostantivi femminili che finiscono in n non sono nasalizzati né al singolare né al plurale.

Esempi:

  • 'l bletoⁿ, il larice, lou bleton, i larici
  • la dzalin, la gallina, lâ dzalina, le galline

Si noti che il larice, nella grafìa semplificata viene scritto 'l bleton anche se la n finale è nasalizzata.