Diritto d'autore, copyright e licenze aperte per la cultura nel web/Tipologie di contenuto/Contenuti audio

Indice del libro

56. Quali diritti di utilizzazione economica sono coinvolti nell’abbinamento di musica alle immagini?Modifica

La sincronizzazione, l’abbinamento cioè di musica a immagini, è una forma di elaborazione dell’opera, attraverso la quale la stessa viene associata ad altre forme espressive dando vita a un nuovo lavoro che, se presenta le caratteristiche di tutelabilità, può identificarsi come un’opera derivata. L’elaborazione/modificazione è uno dei diritti esclusivi patrimoniali che l’autore può decidere di trasferire o concedere in uso, ma rileva anche in relazione al diritto morale di integrità, che consente all’autore di opporsi a eventuali modificazioni dell’opera che possano arrecare un pregiudizio al suo onore e alla sua reputazione. Il procedimento stesso di sincronizzazione, presuppone anche la riproduzione dell’opera.

57. A quali titolari dei diritti devo richiedere le autorizzazioni?Modifica

Per quanto riguarda i contenuti audio, le autorizzazioni vanno richieste ai titolari dei diritti d’autore e dei diritti connessi. In relazione ai primi, ci si riferisce agli autori dell’opera, o agli editori, qualora siano presenti. In relazione ai secondi, invece, l’autorizzazione va indirizzata al produttore fonografico che normalmente ha acquisito con un precedente accordo i diritti degli artisti interpreti esecutori.

58. Posso utilizzare opere musicali rilasciate sotto licenza Creative Commons?Modifica

Le opere musicali rilasciate con licenza Creative Commons sono opere che l’autore ha inteso condividere in modo aperto con la collettività. Le modalità e le condizioni di utilizzo sono strettamente legate al tipo di licenza Creative Commons con cui l’opera è stata rilasciata (per esempio qualora la licenza prescelta riporti la clausola NC, l’opera potrà essere utilizzata solo a fini non commerciali, o in caso di clausola ND l’opera non potrà essere utilizzata per la creazione di opere derivate). Possono, dunque, essere utilizzate opere rilasciate con qualunque licenza e/o strumento Creative Commons ma sarà necessario fare sempre riferimento alle condizioni e modalità ivi previste. Si ricorda che nel caso di clausola NC, sarà sempre possibile concludere con il titolare dei diritti un accordo volto allo sfruttamento commerciale (CCplus).

59. Quali diritti d’autore possono esistere sulla utilizzazione di un file audio?Modifica

In primo luogo, perché sussistano diritti d’autore su un file audio, è necessario che quest’ultimo sia un’opera dell’ingegno tutelabile dalla legge. Qualora così fosse, in relazione al predetto file sussisterebbero tutti i diritti d’autore, sia morali sia patrimoniali. I diritti patrimoniali coinvolti, dunque, dipenderanno dal tipo di utilizzazione che si vuole fare del file, e le modalità con cui sarà possibile realizzarlo saranno strettamente legate alla volontà dei titolari dei diritti.

60. Se uso, in tutto o in parte, di una canzone o sigla o jingle o altro contenuto audio o video devo chiedere il consenso dell’autore?Modifica

Si, l’utilizzo parziale o integrale di qualunque opera video o musicale è subordinato alla richiesta di autorizzazione all’autore o all’editore, qualora sia presente, e all’ottenimento del loro consenso. Nel caso in cui, inoltre, l’opera sia fissata su un supporto audio e/o video (fisico e/o digitale) sarà necessario chiedere l’autorizzazione anche al produttore di fonogrammi e/o videogrammi.