Come costruire una casa/Rivestimenti

Riempimento delle fughe tra le piastrelle
Parquet in listoni

I rivestimenti delle superfici hanno principalmente tre scopi: migliorare l'estetica della casa, renderla meno soggetta al deterioramento e aumentarne il comfort.

la pavimentazione interna in genere viene realizzata con piastrelle di diverso materiale (ad esempio ceramica o marmo), la cui caratteristica principale è la durata nel tempo. In alternativa, si può pensare a rivestire il pavimento con parquet (in legno), moquette (in tessuto), che rispetto alle piastrelle mantengono più caldo il pavimento, ma d'altra parte si deteriorano molto più velocemente. Un'alternativa economica al parquet è il laminato (materie plastiche ad effetto legno), che è anche più, stabile, duraturo e può essere posato (e rimosso) da sè, semplicemente ad incastro, anche sopra il vecchio pavimento, garantendo comunque un buon effetto.

Se le pareti della stanza non sono perfettamente parallele (ad es. in un vecchio edificio), si preferirà posare le piastrelle del pavimento in diagonale di 45° invece che parallele alle pareti, per "ingannare l'occhio".

Il rivestimento con piastrelle va applicato anche a pareti che sono particolarmente esposte all'umidità, quali il bagno e la parete vicino al piano cottura.

Per evitare che le piastrelle si crepino per azione di piccoli spostamenti (ad esempio dilatazioni termiche) è buona norma non disporle perfettamente a contatto tra loro, bensì distanziate di alcuni millimetri. Lo spazio tra le piastrelle viene riempito con del materiale apposito, costituendo le cosiddette "fughe".

Nei bagni non è realmente necessario rivestire di piastrelle tutte le pareti fino in cima, ma solo fino ad una certa altezza (2 metri circa) e solo l'area circostante ai sanitari, ottenendo un notevole risparmio di materiale. Se l'ambiente non ha sensibili problemi di umidità, è anche possibile usare rivestimenti in legno trattati con vernici impermeabili, meno durevoli ma di gradevole effetto.

Un'alternativa economica per rendere impermeabili pareti interne già intonacate e pitturate è costituita da vernici speciali (anche trasparenti), che si possono stendere semplicemente con il pennello o il rullo.

A chi affidarsiModifica

Per la posa dei rivestimenti e pavimenti è possibile affidarsi a un piastrellista o marmista. Realizzare da sé un rivestimento in piastrelle per la parete di un bagno è meno semplice di quanto sembri: richiede di avere già un minimo di esperienza e qualche trucco del mestiere (come i distanziatori per le fughe) per non compromettere il risultato.

Tempi e costiModifica

I costi dei rivestimenti variano in modo considerevole in funzione dei materiali usati. Ad essi va aggiunto il costo di posa, preventivabile al metro quadro da parte del posatore.

Riferimenti normativiModifica

  Questa sezione è ancora vuota; aiutaci a scriverla!