Wikijunior Dinosauri/Ichthyosaurus

Gli ittiosauri (Ichthyosauria) non erano dinosauri, ma rettili marini più primitivi. Il loro nome deriva dal greco, e significa lucertola pesce".

Fossile di ittiosauro.
Dinosauri

Introduzione
Tyrannosaurus
Allosaurus
Velociraptor
Herrerasaurus
Apatosaurus
Brontosaurus
Ankylosaurus
Stegosaurus
Triceratops
Iguanodon
Pterosauri
Plesiosauri
Ittiosauri
Estinzione
Pangea
Fossili
Glossario

Come erano?Modifica

Gli ittiosauri erano esteriormente simili a un delfino odierno: avevano un lungo muso, una pinna sulla parte superiore e tante altre cose che possiedono i delfini. Due differenze dal punto di vista dell'aspetto erano che gli ittiosauri avevano delle piccole pinne in più che usavano in caso di bisogno e la loro coda era ruotata in verticale rispetto a quella dei delfini di oggi. Le loro dimensioni erano molto variabili: andavano dal metro delle più piccole specie di Mixosaurus ai 21 metri di Shonisaurus sikanniensis, forse il più grande rettile marino mai esistito.

 
Gli Ichthyosaurus non erano dinosauri e vissero nei mari

Cosa mangiavano?Modifica

Gli ittiosauri erano predatori. Vivevano nel mare, dunque mangiavano qualunque cosa trovassero, inclusi calamari, pesci e molluschi. Erano bravissimi a catturare il cibo. I loro corpi permettevano loro di nuotare fino a 40 miglia orarie. Erano anche bravi a tuffarsi nell'acqua profonda. Infine, il loro muso come quello dei delfini era pieno di piccoli denti.

Quando vissero?Modifica

Gli ittiosauri vissero durante il Mesozoico, a partire da circa 230 milioni di anni fa, poco prima dei dinosauri. Si estinsero 90 milioni di anni fa, durante il Cretacico, 25 milioni di anni prima che si estinsessero i dinosauri.

Dove vivevano?Modifica

Gli ittiosauri erano rettili, e vivevano principalmente sott'acqua, anche se dovenvano respirare l'aria.

Come e quando furono scoperti?Modifica

Il gruppo Ichthyosauria venne istituito da de Blainville nel 1835. Ichthyosaurus, l'ittiosauro più famoso, dal quale Ichthyosauria ha preso il nome, venne scoperto e descritto nel 1821 da De la Beche e Conybeare.

Cosa non sappiamo ancora di loro?Modifica

  • Qual è la loro origine? Chi erano i loro antenati?