Chaim Potok e lo scontro culturale

CHAIM POTOK E LO SCONTRO CULTURALE

Figli d'Israele: la figura di Giacobbe come tema nei romanzi di Chaim Potok
(Nr. 9 della Serie letteratura moderna)

Autore: Monozigote 2020

Chaim Potok ad una conferenza in Gerusalemme, 1976

IndiceModifica

 
Chaim Potok

CopertinaChaim Potok e lo scontro culturale/Copertina

  1. The PromiseChaim Potok e lo scontro culturale/Scelta di Reuven
  2. My Name is Asher Lev & The Gift of Asher LevChaim Potok e lo scontro culturale/Asher Lev
  3. The Book of LightsChaim Potok e lo scontro culturale/Libro delle luci
  4. Davita's HarpChaim Potok e lo scontro culturale/Arpa di Davita

SinossiModifica

Il romanziere del ventesimo secolo Chaim Potok (New York, 17 febbraio 1929 – Merion, 23 luglio 2002) ha reso centrale nella sua narrativa quella che egli chiamava "guerra culturale", giustapponendo le vite spirituali interiori dei suoi personaggi ebraico-americani con elementi chiave del secolarismo occidentale. In cinque dei suoi romanzi – The Promise ( La scelta di Reuven) (1969), My Name Is Asher Lev (Il mio nome è Asher Lev) (1972), The Book of Lights (Il libro delle luci) (1981), Davita's Harp (L'arpa di Davita) (1985) e The Gift of Asher Lev (Il dono di Asher Lev) (1990) – il protagonista viene influenzato da un personaggio che può essere definito "la figura di Giacobbe". In questo mio studio intendo sostenere che questi personaggi non solo fanno eco a vari aspetti delle narrazioni bibliche sul patriarca ebraico, trasformandolo così in un meta-personaggio nei romanzi, ma incarnano anche particolari aspetti dello scontro culturale centrale nei singoli libri.

  Per approfondire, vedi Identità e letteratura nell'ebraismo del XX secolo.