Profili di donne lucane/Donne nel giornalismo

Indice del libro

Doriana LaraiaModifica

Nasce il 5 aprile del 1957 e cresce a Potenza, da giovane pratica atletica leggera con lusinghieri risultati. È finalista nazionale dei Giochi della Gioventù nei 1000 metri e campionessa regionale dei 100 metri allieve. Da praticante amatoriale corre per ben 3 volte la mitica Maratona di New York. Laureata in Giurisprudenza, è in Rai dal 1980 vincitrice di concorso.

Nel 1977 si iscrive all’albo dell’Ordine dei giornalisti di Basilicata nella categoria professionisti. Dopo sette anni in Rai 3 Basilicata, si trasferisce a Roma nel 1987: dove dal 1994 al 2012 riveste il ruolo di vice caporedattore della redazione sportiva del giornale radio di Rai Sport. Nel 2001 le viene assegnato il premio Donna & Sport 2011. Ha seguito 4 Olimpiadi fra le quali Los Angeles 84 dove è testimone del 5° posto nella finale degli 800 metri del potentino Donato Sabia. Quindi Atlanta 96, Sidney 2000 e Atene 2004, 8 mondiali e numerosi Europei di atletica leggera e tante edizioni di Coppa Davis e Fed Cup di tennis. Specialista appunto in atletica leggera, tennis e pallavolo, cura e conduce la trasmissione Sportlandia, personaggi e storie dello sport in onda su Radio Uno. Vince il premio Giornalistico Giro podistico di Castelbuono e successivamente ne ricopre la carica di Presidente di Giuria. Nel 2010, insieme ad Antonio Ghirelli, scrittore e già direttore del Corriere dello Sport, vince il Premio Internazionale Fair play Mecenate 2010, un premio prestigioso che viene conferito a personaggi e/o Istituzioni sportive nazionali ed internazionali protagonisti di iniziative e comportamenti che legano in qualche modo lo sport alla società civile.

È giornalista sportiva del telegiornale di RAI 2.


Mariangela PetruzzelliModifica

Mariangela Petruzzelli è una giornalista lucana, romana di adozione. Giornalista internazionale, è consulente autrice Tv Rai, producer, regista e drammaturga in teatro, sceneggiatrice e project manager culturale, Presidente dell’associazione Miss Chef. Con l’associazione promuove un Premio MISS CHEF® che nel 2012 ha visto la sua prima edizione a Ischia; dal 2014 il Premio è diventato itinerante toccando varie Regioni e territori italiani per giungere fino a New York-Usa. È una competizione tra Donne Chef professioniste, italiane ed estere, selezionate per curriculum professionale e meriti. Obiettivo quello di valorizzare il Made in Italy nel settore enogastronomico e, naturalmente, le Donne Chef. In ciascuna delle tappe territoriali competono tra loro 4 Chef che devono cimentarsi nella realizzazione di un piatto, in base al loro repertorio in cucina, seguendo il Regolamento del Premio. La gara consiste in uno show-cooking seguito dalla degustazione dei piatti, presentati al cospetto di due giurie: una Giuria Tecnica e una Giuria Istituzionale. La somma dei voti delle due Giurie elegge la Miss Chef della tappa territoriale. I criteri di valutazione si basano su: creatività del piatto realizzato, gusto, genuinità e bontà, valore nutrizionale, presentazione artistica, tempi di realizzazione, etc Il Premio MISS CHEF® è ormai noto a livello internazionale e vanta collaborazioni e partnership di tutto rispetto.