Torah per sempre/Quattro difese della Fede tradizionale: differenze tra le versioni

 
==Tamar Ross: Rivelazione Cumulativa==
In [[Torah_per_sempre/Ricostruzioni_non-ortodosse|PARTE IV.1]] abbiamo esaminato il concetto di rivelazione progressiva come elaborata da Krochmal, Formstecher, Samuel Hirsch e Hermann Cohen; gran parte degli esponenti dell'[[w:Ebraismo riformato|ebraismo riformato]] ha mantenuto una qualche nozione di rivelazione progressiva, anche se non la esprimono più come un'ingenua convinzione illuministica dell'inevitabilità del progresso umano.
 
La rivelazione continua non è però un'esclusiva dei riformati. J. D. Soloveitchik, come abbiamo visto in PARTE IV.2, sosteneva che il contenuto della Torah è rivelato gradualmente mediante l'attività creativa dei "guardiani legittimi" della Torah Orale.
 
Sebbene Ross rifiuti il "formalismo", o "positivismo", di Soloveitchik,<ref>[https://books.google.co.uk/books/about/Expanding_the_Palace_of_Torah.html?id=vkvNNioH--4C&redir_esc=y T. Ross, ''Expanding the Palace of Torah''], cap. 5, pagg. 71-99.</ref> adotta una posizione che potrebbe ben essere descritta come "cognizione che si evolve attraverso la storia". Chiama tale concetto "rivelazione cumulativa" e afferma che sia una sorta di "restaurazionismo teologico". Il concetto si basa su tre presupposti:
# ...
# ...
# ...
 
 
{{clear}}
 
12 623

contributi