Confessione di fede di Westminster/cfw13/cfw13-1

Indice - Indice sezione - Articolo precedente - Articolo successivo

13:1 Coloro che Dio ha efficacemente chiamati e rigenerati, avendo Dio creato in loro un nuovo spirito ed un nuovo cuore, sono ulteriormente santificati, realmente e personalmente, in virtù della morte e risurrezione di Cristo (264) e mediante la Sua Parola ed il Suo Spirito che dimora in loro (265). (Tutto) il loro corpo non è più dominato dal peccato (266), e le diverse bramosie che essi sentono sono sempre di più indebolite e mortificate (267) mentre, sempre di più vivificati e irrobustiti da ogni grazia salutare (268), essi si applicano alla pratica della vera santità, senza la quale nessuno vedrà il Signore (269).

Testo originaleModifica

Inglese Latino
I. They who are effectually called and regenerated, having a new heart and a new spirit created in them, are further sanctified, really and personally, through the virtue of Christ's death and resurrection, by his Word and Spirit dwelling in them; the dominion of the whole body of sin is destroyed, and the several lusts thereof are more and more weakened and mortified, and they more and more quickened and strengthened, in all saving graces, to the practice of true holiness, without which no man shall see the Lord. I. Quotquot efficaciter vocantur, ac regenerantur, cor novum habentes novumque spiritum in se creatum, sunt virtute mortis et resurrectionis Christi per verbum ejus spiritumque in eis inhabitantem ulterius santificati, realiter quidem ac personaliter: totius corporis peccati dominium in eos destruitur, ejusque variæ libidines debilitantur indies magis magisque ac mortificantur; illi interim magis magisque in omni gratia salutari vivificantur et corroborantur indies, ad praxim veræ sanctimoniæ, qua quidem destitutus nemo unquam videbit Dominum.

Riferimenti bibliciModifica

  • (264) "E tali eravate alcuni di voi; ma siete stati lavati, siete stati santificati, siete stati giustificati nel nome del Signore Gesù Cristo e mediante lo Spirito del nostro Dio" (1 Corinzi 6:11); "E ora, vi affido a Dio e alla Parola della sua grazia, la quale può edificarvi e darvi l'eredità di tutti i santificati" (Atti 20:32); "Tutto questo allo scopo di conoscere Cristo, la potenza della sua risurrezione, la comunione delle sue sofferenze, divenendo conforme a lui nella sua morte" (Filippesi 3:10); "Perché se siamo stati totalmente uniti a lui in una morte simile alla sua, lo saremo anche in una risurrezione simile alla sua. Sappiamo infatti che il nostro vecchio uomo è stato crocifisso con lui affinché il corpo del peccato fosse annullato e noi non serviamo più al peccato" (Romani 6:5-6).
  • (265) Santificali nella verità: la tua parola è verità" (Giovanni 17:17); "...e camminate nell'amore come anche Cristo vi ha amati e ha dato se stesso per noi in offerta e sacrificio a Dio quale profumo di odore soave" (Efesini 5:26); "...se lo rinnegheremo anch'egli ci rinnegherà; se siamo infedeli, egli rimane fedele, perché non può rinnegare se stesso" (2 Timoteo 2:13).
  • (266) "Sappiamo infatti che il nostro vecchio uomo è stato crocifisso con lui affinché il corpo del peccato fosse annullato e noi non serviamo più al peccato; ... infatti il peccato non avrà più potere su di voi; perché non siete sotto la legge ma sotto la grazia" (Romani 6:6,14).
  • (267) "Quelli che sono di Cristo hanno crocifisso la carne con le sue passioni e i suoi desideri" (Galati 5:24); "...perché se vivete secondo la carne voi morrete; ma se mediante lo Spirito fate morire le opere del corpo, voi vivrete" (Romani 8:13).
  • (268) "...fortificati in ogni cosa dalla sua gloriosa potenza, per essere sempre pazienti e perseveranti" (Colossesi 1:11); "...affinché egli vi dia, secondo le ricchezze della sua gloria, di essere potentemente fortificati, mediante lo Spirito suo, nell'uomo interiore ... e di conoscere questo amore che sorpassa ogni conoscenza, affinché siate ricolmi di tutta la pienezza di Dio" (Efesini 3:16‑19).
  • (269) "Poiché abbiamo queste promesse, carissimi, purifichiamoci da ogni contaminazione di carne e di spirito, compiendo la nostra santificazione nel timore di Dio" (2 Corinzi 7:1); "Impegnatevi a cercare la pace con tutti e la santificazione senza la quale nessuno vedrà il Signore" (Ebrei 12:14).

CommentoModifica

Coloro che sono stati efficacemente chiamati e rigenerati (avendo Dio creato in essi un nuovo cuore ed un nuovo spirito), vengono santificati ulteriormente, in modo vero e personale, in virtù della morte e della risurrezione di Cristo e tramite la sua Parola ed il suo Spirito che dimora in loro. La signoria dell'intero corpo del peccato è annullata, ­le sua diverse concupiscenze vengono sempre più indebolite e mortificate, ed essi vengono sempre più vivificati e fortificati in tutte le grazie salvifi­che, per praticare la vera santità, senza la quale nessuno vedrà il Signo­re.