Texas Hold'em/Accessori e glossario

Il gioco del poker richiede alcuni accessori, che verranno illustrati di seguito; altri sono facoltativi, ma possono essere utili per un gioco agevole o più veloce.

AccessoriModifica

 
Alcune carte da un mazzo francese
Elementi base
  • Carte: Le carte da gioco devono essere di tipo francese (con mazzo compasto da 52 carte); a differenza del poker italiano, in quello texano non bisogna scartare nessuna carta. Le carte devono essere possibilmente nuove o in buone condizioni, senza angoli rovinati (nei locali da gioco si cambia mazzo ad ogni partita, per evitare che i giocatori vi imprimano dei segni per riconoscerle; questa pratica è tuttavia molto dispendiosa e inserita quindi solo come curiosità).
 
Fiches del World Series of Poker.
  • Fiches: Sono usate al posto dei soldi quando non si gioca d'azzardo; si consigliano quelle con il valore espresso sopra e di colori diversi per facilitare e variegare la puntata; per evitare che si sparpaglino sul campo e si confondano con quelle degli avversari, si consiglia l'uso di appositi contenitori.
Elementi facoltativi
 
Un tradizionale tavolo da poker (si noti il tappeto da gioco verde)
  • Tappeto da gioco: Una tovaglia di panno pesante, solitamente verde, immancabile in un casinò.
  • Mischia-carte elettronico: Utile per mischiare le carte in modo veloce e senza rovinare le carte.
  • Bottoni: Simili per forma alle fiches, sono bianchi e recano le scritte Dealer, Small blind e Big blind (per la definizione di questi termini si veda in seguito); vengono posizionate vicino ai giocatori che svolgono nella mano il ruolo indicato dai bottoni (per questo vengono spostati ad ogni turno); sono utili soprattutto se ci sono molti giocatori, nel qual caso si creerebbe confusione (si potrebbe scambiare, per esempio, lo Small blind con il Big blind).

GlossarioModifica

N.B. Il seguente glossario non riporta tutte le espressioni tipiche del poker, ma si limita a spiegare le più importanti e usate in questo libro.[1]
Se stai cercando i nomi in italiano e in inglese, delle combinazioni possibili, guarda qui.

  • Bet: Vedi →scommettere.
  • Big blind: Giocatore che è costretto a puntare il doppio dello →small blind e, per estensione, anche i soldi da lui puntati. Si trova a sinistra dello small blind.
  • Blind (buio): Prima fase della partita, in cui i giocatori puntano al buio.
  • Bluff: Il cosiddetto bluff (dall'inglese to bluff, ingannare) è un atteggiamento tenuto da un giocatore durante una partita tendente ad indurre in errore un avversario, impedendogli di capire quale sia la propria situazione di gioco, per esempio facendo credere di essere in una situazione migliore di quella reale, o viceversa.
  • Buio: Vedi →blind.
  • Call: Vedi →vedere.
  • Dealer: Espressione inglese che significa mazziere.
  • Flop: La carta scartata dal →dealer nel primo round di scommesse.
  • Fold: Vedi →lasciare.
  • Kicker: La carta più alta non usata dal giocatore per la propria combinazione.
  • Lasciare (fold): Ritirarsi, per poi rientrare una volta terminati i quattro round di scommesse.
  • Passare: Non puntare nulla e aspettare che giochino il resto delle persone, dopo delle quali è costretto a →ritirarsi o →puntare.
  • Raise: Vedi →rlianciare.
  • Rilanciare (raise): Aumentare la cifra da puntare. Si può rilanciare solo puntanto una cifra che sia un multiplo di quella precedente.
  • River: La carta scartata dal →dealer nel quarto round di scommesse.
  • Scommettere (bet): Puntare una somma.
  • Small blind: Giocatore a sinistra del →dealer. Deve puntare un certo numero di fiches a sua scelta.
  • Turn: La carta scartata dal →dealer nel terzo round di scommesse.
  • Under the gun: Giocatore a sinistra del →big blind.
  • Vedere (call): Puntare un numero di fiches pari alla somma massime gettata.

NoteModifica

  1. Se ti interessa il gergo di questo gioco, puoi visitare questa pagina esterna a Wikibooks