Spagnolo: differenze tra le versioni

510 byte aggiunti ,  13 anni fa
Nessun oggetto della modifica
Le tradizioni spagnole nn finisco mai di sorprendere. Il visitatore che arriva in terra spagnola con la convinzione che sia la terra di semplici luoghi comuni dovrà ricredersi e lasciarsi trasportare dal folclore presente in tutta la nazione.
una delle cose più spettacoli della Spagna sono i Castellers, un'antica tradizione catalana che consiste nel creare "piramidi umane" (spettacolo che lascia il turista a bocca aperta). Solitamente la base è formata da 3 o 4 persone e a seconda dell'ampiezza dei castells possono arrivare fino a 10 persone in altezza e nella punta sale un bambino, detto l' anxaneta. La costruzione del Castell segue un rito preciso ed è accompagnata da una musica che sottolinea l'impresa dei castelleros. Hanno origine antica, più o meno risalgono al XVIII secolo e nacquero nella città di Valls, dove si iniziarono a creare delle torri umane.
I castelli migliori sono quelli di Barcellona. Nati nel 1969 e formati in prevalenza da castellers che venivano dalle zone catalane in cui la tradizione era davvero ben radicata. Questi fantastici spettacoli folcloristici sono in piena attività da giugno a novenbre soprattutto durante le feste patronali, le "ferias". Occasione unica ed irripetibile è la festa della Vergine della Merced (24 settembre) dove si assiste a degli spettacoli magnificamente orchestrati da professionali e bravissimi castellers.
Simbolicamente i Castells hanno un significato molto importante: salire sopra le spalle degli altri, fino a creare una torre, vuol dire, metaforicamente, difendere la propria terra ed esaltare le proprie tradizioni. Porre un bambino in cima alla torre simboleggia la speranza che i giovani nn dimentichino le proprie origini e che le amino sempre.
I castells danno veramente l'idea dell'orgoglio che anima i catalani.
17

contributi