Il delitto di Cogne/Capitolo 10

ConclusioneModifica

Abbiamo esaminato i fatti, abbiamo studiato l’ambiente e fatto delle considerazioni in base alle quali la Franzoni può essere colpevole ma anche innocente. Come sono andate veramente le cose forse non si saprà mai. Il tribunale della Cassazione, come già detto, nel maggio del 2008 ha confermato la colpevolezza della Franzoni condannandola a 16 anni di reclusione, aggiungendo in seguito il divieto di incontare i figli fuori dal carcere. Al di là di tutte le congetture che abbiamo ipotizzato, questo è il fatto che conta. Ma qualcuno ha ancora dei dubbi... Il 26 giugno 2014 la Franzoni viene scarcerata dal Tribunale di sorveglianza di Bologna che gli concede gli arresti domiciliari. Nel febbraio 2015 la Procura di Bologna fa ricorso in Cassazione contro la concessione dei domiciliari in favore di Annamaria Franzoni. Ma il 28 aprile 2015 il Tribunale di Sorveglianza le proroga I domiciliari e continuerà a scontare la pena nella sua di Ripoli Santa Cristina. Cio è stato fatto proprio perché la casa è stato ritenuto l'ambiente adatto a farla risocializzare. Del resto la Franzoni fa la mamma a tempo pieno. Terminera di scontare la pena nella luglio 2019