Disposizioni foniche di organi a canne/Italia/Lazio/Città metropolitana di Roma/Roma/Roma - Chiesa di Sant'Elena

Indice del libro



  • Costruttore: Carlo Vegezzi Bossi
  • Anno: 1908
  • Restauri/modifiche: Mario Strozzi (1958, ampliamento), Continiello (anni 1980, restauro e dotazione di una seconda consolle)
  • Registri: 18
  • Canne: ?
  • Trasmissione: elettrica
  • Consolle: 2 mobili indipendenti: quella originaria dell'abside, alle spalle del presbiterio; quella degli anni '80[1] nell'aula
  • Tastiere: 2 di 56 note (Do1-Sol5)
  • Pedaliera: di 30 note (Do1-Fa3)
  • Collocazione: in corpo unico, a pavimento nell'abside[2]
I - Grand'Organo
Principale 8'
Dulciana 8'
Flauto a camino 4'
Ottava 4'
Decimaquinta 2'
Ripieno 4 file 1.1/3'
II - Espressivo[3]
Principale 8'
Bordone 8'
Ottavina 4'
Flauto 4'
Eolina 4'
Ripieno 3 file 2'
Voce celeste 8'
Coro viole 8'
Tremolo
Pedale
Contrabbasso 16'
Subbasso 16'
Basso 8'

NoteModifica

  1. consolle di seconda mano, di fattura tedesca.
  2. lo strumento, nella sua conformazione originaria, si trovava nella cappella privata di Margherita di Savoia all'interno di palazzo Piombino, a Roma. Fu donato alla chiesa nel 1926.
  3. costituito prevalentemente da materiale Vegezzi Bossi.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica