Confessione di fede di Westminster/cfw27/cfw27-2

Indice - Indice sezione - Precedente - Successivo

27:2 In ogni sacramento vi è un rapporto spirituale, o unione sacramentale, fra il segno e la realtà significata, per cui il nome e gli effetti dell'uno sono attribuiti all'altra (514).

Inglese Latino
II. There is in every sacrament a spiritual relation or sacramental union, between the sign and the thing signified; whence it comes to pass that the names and the effects of the one are attributed to the other. II. In Sacramento quolibet est inter signum et rem significatam relatio quædam spiritualis, sive Sacramentalis unio; unde fit ut alterius nomina et effectus alteri quandoque tribuantur.

Riferimenti bibliciModifica

  • (514) "Questo è il mio patto che voi osserverete, patto fra me e voi e la tua discendenza dopo di te: ogni maschio tra di voi sia circonciso ... Isacco disse loro: «Perché venite da me, visto che mi odiate e mi avete mandato via dal vostro paese?». Quelli risposero: «Noi abbiamo chiaramente visto che il SIGNORE è con te; e abbiamo detto: "Si faccia ora un giuramento tra di noi", cioè fra te e noi, e facciamo un'alleanza con te" (Genesi 17:10; 26:27-28); "...egli ci ha salvati non per opere giuste da noi compiute, ma per la sua misericordia, mediante il bagno della rigenerazione e del rinnovamento dello Spirito Santo" (Tito 3:5).

CommentoModifica

In ogni sacramento vi è una relazione [rapporto] spirituale, o unione sacramentale, fra il segno e la realtà significata, per cui [accade] che il nome e gli effetti dell'uno sono attribuiti all'altra.