ColoriAmo/Cromatografia su colonna

Indice del libro

La cromatografia su colonna, detta anche cromatografia liquido-solido, è una particolare tecnica cromatografica molto usata nei laboratori, che si basa sulla proprietà che hanno alcune sostanze, come per esempio le proteine, di interagire con determinate fasi solide.

Cromatografia su colonna

Per questa tecnica si deve usare un contenitore cilindrico di vetro, o volendo anche di plastica, chiamato colonna, riempito con un materiale solido e permeabile, come la cellulosa o il gel di silice, detto "fase stazionaria".

La colonna poi viene riempita con una soluzione definita "fase mobile" che contiene la miscela che si vuole separare; così questa soluzione diffonde nella colonna tutte le sostanze, che escono con un ordine che dipende dalle loro proprietà, ovvero dalle loro interazioni con la matrice solida.

BibliografiaModifica