Aeromodellismo/Simulatori/FGFS

Indice del libro

Il simulatore di volo FlightGear, detto anche FGFS, è un programma di simulazione di volo completamente Open Source e quindi ne è garantita la libertà nell'uso e nella modifica del codice, viene continuamente sviluppato in modo cooperativo in Internet da programmatori ed utenti appassionati di tutto il mondo. Il manuale di FlightGear in italiano si basa sulla traduzione del manuale in inglese cercando però di introdurre alcuni elementi aggiuntivi che possano meglio caratterizzare l'uso del prodotto. Quindi non è la semplice traduzione del manuale ufficiale, ma una sua rivisitazione al fine di snellirne la consultazione ed introdurre argomenti che il manuale ufficiale non inserisce.

Il manuale, essendo scritto in Wikibooks, non fa riferimento ad una versione specifica di FlightGear, ma si aggiornerà nel tempo in funzione degli aggiornamenti del programma. Questo modo di procedere è conseguenza tipica di quanto il modello Wikibooks permette e perciò da al lettore di dare sempre una informazione aggiornata e puntuale.

Il modello di impostazione del manuale ed il suo contenuto sono stati scelti con l'intento di essere per tutti i lettori sufficientemente precisi e utili per fare magnifici voli su FlighGear ed un giorno magari per contribuire al suo perfezionamento.

Il nocciolo del programmaModifica

Diversamente da altri simulatori di volo, FGFS è composto da un insieme di programmi che interagiscono tra di loro generando un ambiente virtuale assai particolare ed per molti versi differente dagli altri simulatori.

Ad esempio FGFS non contiene un unico modello dinamico del volo (detto anche FDM Flight Dynamic Model), ma ne contiene almeno 3 che sono:

  • JSBSim - il modello di volo dinamico di default dal 2000.
  • YASim - un altro FDM che utilizza un diverso metodo di calcoli. Introdotto a partire dalla versione 0.7.9 nel 2002.
  • UIUC -un altro FDM incluso, sviluppato dalla 'UIUC Applied Aerodynamics Group' nell'Università dell'Illinois all'Urbana-Champaign, fa anche uso di LaRCsim.

In caso di necessità è però possibile utilizzare un motore FDM esterno, come quelli che sono stati realizzati in Mathlab al fine di simulare un sistema di navigazione automatica. Altri FDM sono stati realizzati negli anni sia a scopo didattico, FGFS è spesso usato dalle università, sia a scopo di poter far volare mezzi più leggeri dell'aria come i dirigibili.