Utente:Achillu/Sandbox

Grazie all'approvazione della legge regionale di tutela della lingua veneta[1] nasce la necessità (e anche la curiosità) di riscoprire (e a volte scoprire) la letteratura di ciò che è scritto in questa lingua.

Questa guida rapida alla lettura della lingua veneta si rivolge a coloro che, avendo già una buona dimestichezza con la lingua italiana, vogliono avvicinarsi alla lettura del veneto in tutte le sue varianti. Questo manuale non è un corso per imparare la lingua ma è una guida per comprendere il veneto scritto e ciò che della sua ortografia e grammatica spesso viene dato per scontato; lo scopo è quello di dare all'appassionato lettore la possibilità di avvicinarsi ad esempio alle opere di Carlo Goldoni annotate dallo stesso autore (come ad esempio I pettegolezzi delle donne) cogliendo e gustando una gamma di sfumature più ampia rispetto ai luoghi comuni che accompagnano solitamente le parlate venete. Questo manuale vuole essere anche uno stimolo per avvicinare il lettore (senza scoraggiarlo) a opere più complesse come per esempio quelle del Ruzante, per intendere le quali occorrono comunque numerose annotazioni anche per il lettore di madrelingua veneta e di cui questa guida va intesa solo come base o introduzione alla lettura.

Infine si vuol dare la possibilità al lettore di comprendere, sia pure a grandi linee, il veneto scritto contemporaneo, che si sta affacciando sempre di più anche su Internet, in modo che eventuali collegamenti a pagine scritte in lingua veneta possano rivelarsi utili anziché di ostacolo alla navigazione.

SommarioModifica

NoteModifica

  1. 28 marzo 2007: Lingua e cultura veneta: il Consiglio approva legge di tutela dal sito ufficiale del Consiglio Regionale del Veneto.