Differenze tra le versioni di "Storia delle Forze armate tedesche dal 1945"

 
 
===Gli Alleati===
In entrambe le nazioni tedesche i Paesi 'Alleati' giocavano un ruolo fondamentale. L'US Army arrivò a schierare in Europa, prevalentemente in Germania Occidentale, fino a 2600 carri armati. In Germania operava la 7 Armata, costituita da 2 divisioni corazzate, due meccanizzate e 3 brigate indipendenti. Dal canto suo l'URSS schierava,agli inizi degli anni '80, 9 divisioni corazzate e 10 motorizzate, con un totale di circa 6000 carri armati. L'USAFE era presente con circa 700 aerei in tutta l'Europa, mentre la V-VS era presente con non meno di 15 reggimenti nella sola DDR. Altre forze erano pure disponibili: la Gran Bretagna, per esempio, aveva la BAOR, l'Armata Britannica del Reno, con il grosso delle unità corazzate, e la RAF Germany, con numerosi reparti aerei. Anche la Francia e il Canada erano presenti in Germania, mentre l'Olanda, Belgio e Danimarca potevano a loro volta intervenire almeno limitatamente.
 
Al 1986, l'USAFE aveva in Germania 9 gigantesche basi aeree. Tra queste, tutte concentrate nel centro del Paese, sotto il comando della 17th Air Force, vi era la base di Bitchburg, con il 36nd Fighter Wing, armato all'epoca con 3 Squadrons di F-15 Eagle, per un totale di 54-72 apparecchi, tutti della seconda generazione C e D. Come se questo non fosse sufficiente (in pratica a questo Stormo era devoluta la difesa aerea della Germania) vi erano, ad Han, i tre squadroni di F-16 C e D del 10nd.
 
Il 52nd a Spangdalhem aveva 3 unità di Phantom, due con la versione E e una con la nuova e temibile G Wild Weasel. Le altre due unità, nonostante operassero con le sottoversioni più recenti erano in procinto di passare agli F-1E, quando disponibili.
 
Infine sulla tristemente famosa base di Ramstein (teatro della catastrofe delle Frecce Tricolori nel 1988) vi era l'86th con due unità su F-4E e una con gli F-16C.
 
Dalla Gran Bretagna, sotto il comando della 3th Air Force, Mildenhall, prestavano servizio altre non meno temibili unità di combattimento: l'20nd (RAF Upper Heyford), l'unico Wing equipaggiato con gli F-111E e il 48nd (RAF Lakenheat)con i più recenti F-111F armati con LGB e dotati di motori potenziati: anche in questo caso si trattava dell'unico Wing ad averli in carico (e che li usò contro la Libia, vedi Operazione El Dorado Canyon). Infine, vi era l'enorme 81st (RAF Bentwaters) con ben 6 squadrons (4 dei quali con distaccamenti in Germania) equipaggiati con un'altra macchina di nuova generazione, l'A-10 Thunderbolt II, destinati in caso di guerra ad operare in funzione anticorazzati sul suolo tedesco, da basi tedesche.
 
La RAF contribuiva con la RAF Germany, dotata di numerosi Squadron operativi. il BAOR (British Army of the Rein) aveva 3 divisioni corazzate e una meccanizzata, praticamente tutta la componente corazzata del British Army. Si consideri solo che queste unità avevano, insieme, 9 reggimenti con 74 carri l'uno, per un esercito che in tutto aveva circa 1000 MBT. Oltre che essere numerosi, si trattava di carri pesanti, prevalentemente Chieftain, ma anche un numero crescente dei loro 'figli' Challenger, nati come versione con corazza Chobbam degli ultimi modelli di Chieftain. Questi mezzi erano tra i più potenti veicoli corazzati del mondo, e nonostante la ridotta mobilità erano validi per azioni difensive come quelle previste contro l'avanzata del Patto di Varsavia.
 
La Francia schierava tre delle sue otto divisioni corazzate, anche se il loro organico era debole, con circa 148 carri, per giunta del tipo AMX-30, esse erano meno potenti di quelle meccanizzate americane e tedesche, per non parlare di quelle corazzate. Nondimeno, si trattava di altri 400 e oltre carri armati ragionevolmente moderni, in fase di aggiornamento allo standard AMX-30B2, che poi avrebbe debuttato con i suoi nuovi sistemi di tiro durante la guerra del Golfo del 1991.
 
Infine il Canada contribuiva con una brigata corazzata con i Leopard C.1, l'unica corazzata del suo esercito.
 
===DDR===
6 953

contributi