Differenze tra le versioni di "Storia delle Forze armate tedesche dal 1945"

 
==Gli inizi (1950-60)==
===Germania occidentale===
Dopo la sconfitta subita rovinosamente con la Seconda Guerra mondiale, la Germania si ritrovò distrutta, con le città, anche quelle prive di un valore bellico come Dresda, distrutte dai bombardamenti alleati. La stessa capitale Berlino era occupata dai sovietici. Le perdite umane risultarono immense, con 1,5 milioni di soldati tedeschi periti nel solo fronte orientale, mentre altrettanti civili vennero massacrati dai bombardieri angloamericani. In questo scenario apocalittico, immortalato da Germania anno zero di Rossellini, la Germania venne lasciata priva sia di forze armate che di unità politica. Suddivisa in Germania Ovest e Germania Est, sottoposta ad un regime di occupazione che sfociò in diverse crisi tra sovietici e occidentali (nel 1948 e 1961), la nazione tedesca riuscì nondimeno a risalire la china, e dopo circa 10 anni dalla fine della guerra le forze armate tedesco-occidentali vennero ricostruite, essendo le forze d'occupazione anglo-americane e francesi bisognose di ulteriori rinforzi per fronteggiare la minaccia del Patto di Varsavia. Persone come Erich Hartmann, l'asso degli assi della Luftwaffe (352 vittorie aeree) vennero richiamati alla guida della rinata forza aerea. La Wermarch e la Kriegsmarine vennero sostituite, invece, dalla Bundeswher e dalla Bundesmarine. Iniziarono massicce forniture di aerei da combattimento, carri, veicoli vari, artiglierie e navi.
 
 
La Bundesmarine ricominciò a dotarsi dei suoi famosi sottomarini. Essi erano contraddistini dalla sigla U-200, e i vari modelli vennero costruiti per essere più piccoli che possibile, partendo da mezzi che potevano essere considerati dei minisommergibili, da circa 100 tonnellate. Le differenti classi successivamente arrivate portarono il dislocamento a valori più confortevoli e in prospettiva, alla formidabile famiglia dei sommergibili U-209, che hanno costituito, con oltre 50 scafi completati, il maggior successo export per unità subaquee occidentali. Le prime classi di navi d'alto mare erano le fregate classe Koln e i caccia classe Amburg, armati per lo più con cannoni francesi da 100 mm e razzi ASW svedesi Bofors, mentre una flottiglia di navi più piccole veniva costruita per operazioni principalmente nel Baltico, il tutto in funzione antisovietica.
 
 
===DDR===
Dopo la fine della guerra la Germania Est, assegnata sotto il controllo dell'URSS conobbe, in aggiunta alle devastazioni subite, un salasso di pagamenti come danni di guerra verso Mosca. Chiaramente Stalin non aveva intenzione di condonare nulla ai tedeschi, dopo che la nazione sovietica subì circa 20 milioni di vittime nella più tragica delle campagne militari (dovuta in misura non marginali alle epurazioni staliniane riguardo gli ufficiali dell'Armata Rossa degli anni precedenti). Stalin, d'altro canto, si dimostrò spietato anche con i prigionieri di guerra sovietici, rei di essersi arresi piuttosto che farsi uccidere in battaglia, tanto che rifiutò di trattare anche per la liberazione del figlio. Egli pretese inoltre che tutti i tedeschi che avevano combattuto contro l'URSS venissero consegnati ai campi di lavoro sovietici anche se si erano arresi agli Alleati occidentali. Erich Hartmann si ritrovò così spedito per ben 10 anni in URSS, da cui riuscì ad uscire per tornare ad organizzare la Luftwaffe (da cui fu cacciato per la sua opposizione allo Starfighter). Vi fu una prima crisi nel 1948 con il Ponte aereo di Berlino. Le industrie tedesco-orientali superstiti vennero letteralmente spostate in URSS. Già nel 1953, molto prima di Budapest, vi fu una poco nota rivolta dei lavoratori di Berlino Est, soffocata nel sangue, per le condizioni di vita che continuavano ad essere drammatiche a 8 anni di distanza dalla fine della guerra. Quello stesso anno Stalin morì e dall'anno dopo il conto danni di guerra venne finalmente annullato, ma oramai non vi era molto da prendere. Le fughe dei lavoratori specializzati a Berlino Ovest finirono per indebolire la società della DDR, e in una sola notte dell'agosto 1961 i sovietici iniziarono la rapida costruzione del famosto Muro.
 
La formazione delle nuove forze armate tedesche era antecedente alla stessa DDR, tanto che le prime unità di polizia di frontiera erano già state costituite nel 1946, e due anni dopo iniziarono a nascere le Unità di pronto intervento. Anche le Unità di pronto intervento non ebbero lunga vita, allorché il ritorno dall'URSS di numerosi prigionieri di guerra e l'addestramento sempre più militare finirono per costituire le KPV, le unità di Polizia popolare presidiaria.
 
Nel 1952 si vide un'altra, decisiva trasformazione:leKPV vennero sciolte e si formò un vero e proprio apparato militare, capace di integrare le truppe di occupazione sovietiche. Nascevano 2 Corpi d'Armata con tre divisioni l'uno e una settima a Berlino Est.
 
==La seconda fase (1960-70)==
6 953

contributi