Libro di cucina/Ricette/Cicerchiata: differenze tra le versioni

m
m (limoncello e grappa non sono liquori locali né di Umbria né di Marche)
 
==Ricetta di base==
L'impasto "tipico" orientativamente richiede 250 [[grammo|grammi]] di farina per 4 uova e 2 [[tuorlo|tuorli]], ai quali si aggiungono 30 grammi di burro ammorbidito ed un [[cucchiaio]] di zucchero. Spesso,A sonovolte vengono aggiunti anche [[aromi]] come la scorza grattugiata di [[limone]] eo d'[[arancia]]; o, in alcune zone, a volte, vengono pure usati [[liquori]] locali. L'impasto non ha bisogno di riposo; la frittura nello strutto è la più tradizionale e à risultati migliori, ma parrebbe essere meno salutare. AlFormato mieleil mucchio di palline "a monte", scaldatovi si versa sopra il miele. Altra tecnica consiste nello scaldare il miele in un largo tegame su fuoco dolce,basso e vengono poi aggiunte le palline di pasta perché se ne imbibiscano. SoprattuttoSi inpossono Umbriausare vengonovarie spessotecniche usate alcune tecnicheanche per la presentazione a ciambella differente dalla forma classica del mucchio o per ottenere un mucchio cavo, come per esempio ammucchiare le palline attorno ad una ciotola capovolta e leggermente unta, che viene poi rimossa, oppure versarlrle in uno stampo da ciambellone, anch'esso leggermente unto, dal quale la cicerchiata viene successivamente sformata dopo raffreddamento.
 
== Voci correlate ==
0

contributi