Differenze tra le versioni di "Giochi di carte/Bridge/Bridge"

m
* il ''torneo a squadre'' (che usa lo stesso meccanismo di gioco del [[bridge duplicato]], sfida organizzata tra 2 squadre di 4 giocatori ciascuna), dove il fattore fortuna viene completamente eliminato. Le due ''squadre'' giocano in due tavoli distinti posti in due stanze separate chiamate ''sala aperta'' (dove sono ammessi spettatori, gli ''angolisti'', o ''kibitzers'', lett. "ficcanasi") e ''sala chiusa'', dove è ammesso l'ingresso dei soli giocatori. Le due squadre si confrontano tra loro: ogni squadra gioca esattamente con le stesse carte dell'altra. Le carte di ogni mano giocata in ogni sala (tipicamente 4 mani o loro multiplo) vengono poste in appositi contenitori (''astucci'' o ''board''). Alla fine del turno di gioco gli arbitri provvedono a scambiare i ''board'' giocati tra le due sale, che verranno giocati nuovamente a coppie invertite. Per cui le 2 squadre giocheranno 2 partite con la stessa distribuzione e si confronteranno i risultati ottenuti dalle due squadre che si sono cimentate a turno con le stesse carte.
 
Nei tornei (ma anche nei duplicati quando i tavoli sono a portata di voce) le dichiarazioni avvengono nel più rigoroso silenzio, grazie all'uso di cartoncini recanti le dichiarazioni, inserite in appositi contenitoticontenitori ( ''bidding boxes'' ).
 
== Strategia del gioco ==
11

contributi