Differenze tra le versioni di "Storia della letteratura italiana/Francesco Petrarca"

m
Correzione errori comuni - Lista
 
m (Correzione errori comuni - Lista)
Francesco Petrarca è il primo scrittore italiano consapevole del proprio ruolo, nonchènonché prototipo di '''umanista''': grande importanza ha infatti il suo rapporto con i classici, precursore dell'attività filologica che caratterizzerà successivamente l'umanesimo.
 
Importante è anche la rivendicazione da parte sua della dignità di poesia e letteratura, che egli considerava pari a quella di discipline come matematica e medicina, scontrandosi di conseguenza con gli esponenti della filosofia aristotelica e della medicina.
Ma la sua opera di maggior rilievo è il '''Canzoniere''', una raccolta di 365 rime più un sonetto proemiale divise in vita e in morte di Laura.
 
Le '''tematiche''' principali sono l'<u>amore per Laura</u>, che divide il poeta tra la passione non corrisposta e la dedizione a Dio, la <u>precarietà della vita</u>, silla quale riflette in seguito alla morte della donna, nonchènonché il <u>rapporto col tempo</u> e col <u>paesaggio</u>, in cui luoghi fisici tendono a sconfinare nella fantasia letteraria diventando ''tòpoi''; senza trascurare la politica, specialmente per quanto riguarda la denuncia verso l'immoralità della chiesa.
 
[[Categoria:Storia della letteratura italiana]]
194

contributi