Scacchi/Le regole del gioco: differenze tra le versioni

Nessun cambiamento nella dimensione ,  15 anni fa
m
Correzione errori comuni - Lista
m (Correzione errori comuni - Lista)
[[Immagine:Chess kll44.png|left]]
 
Il re pur essendo il pezzo più importante, ha un movimento assai limitato, può infatti muovere soltanto di un passo, cioécioè di una casella per volta. Nel proprio movimento il re non può occupare una casa già occupata da un pezzo del proprio colore, ne può portarsi su di una casa (casella) nella quale risulti sotto scacco (concetto che verrà spiegato poco più avanti). Se un giocatore muove un pezzo in modo da minacciare il re avversario, il re è detto sotto ''scacco''. Se il re di un giocatore è in scacco, questo deve immediatamente sottrarsi allo scacco muovendo il re, interponendo altri pezzi tra il re ed il pezzo che da scacco, o catturando il pezzo che dà scacco. I giocatori non possono muovere il proprio re ponendolo sotto scacco. Due re non potranno mai occupare caselle contigue, dal momento che sarebbero reciprocamente sotto scacco.
 
Se il re è in scacco e non può sfuggire, si dice che è in ''scaccomatto'' (o "''matto''" in breve). Il primo giocatore che mette in scaccomatto il re avversario vince la partita. Notare che il re non viene mai mangiato, dal momento che è obbligato a fuggire dallo scacco ogni volta sia possibile (e il gioco termina qualora sia impossibile).
 
#Né il re né la torre che partecipa all'arrocco devono essere stati mossi precedentemente
#Il re non deve essere sotto scacco, benchèbenché può essere stato in scacco precedentemente nel gioco
#Le caselle dove si muove il re non devono essere minacciate ('in scacco') da pezzi avversari
#Le caselle tra la torre ed il re devono essere vuote
194

contributi