Differenze tra le versioni di "Utente:Mac9/Sandbox/Costituzione della Repubblica italiana"

m
sostanza uguale, ma più scorrevole
m (Perché? A parte un errore ortografico, la mia modifica inseriva disposizioni della riforma.)
m (sostanza uguale, ma più scorrevole)
{{Vedi anche|Devoluzione}}
Il Parlamento italiano ha approvato una rilevante modifica delle disposizioni dell'attuale Costituzione (una cinquantina di articoli sono modificati da tale legge). Qualora tale riforma entrasse in vigore, si prospetterebbe la nascita di una [[Repubblica federale]] con un esecutivo nettamente più forte. Tra le principali disposizioni di tale riforma costituzionale si possono citare in modo non esaustivo le seguenti:
* Sostituzione del Presidente del Consiglio dei ministri con un [[Primo ministro]] che verrebbe designato direttamente dagli elettori. I poteri del primo ministro vengono rafforzati, in quanto su sua richesta il Presidente della repubblica deve sciogliere la Camera dei Deputati, a meno che la maggioranza espressa dalle elezioni non indichi un sostituto.
* Voto di fiducia e sfiducia al Governo espresso dalla sola Camera dei Deputati. Si può sfiduciare il primo ministro in carica solo se si individua all'interno della maggioranza parlamentare che lo sostiene un sostituto.
* Riduzione delle funzioni del Presidente della Repubblica: deve nominare Primo Ministro chi risulti candidato a tale carica dalla maggioranza uscita dalle elezioni, senza più la (peraltro formale) libertà di scelta attualmente contemplata dall'art. 92 cost.; può sciogliere la Camera dei deputati solo su richiesta del Primo Ministro, in caso di morte, impedimento permanente o dimissioni dello stesso, oppure se la Camera dei deputati ha approvato una mozione di sfiducia al Primo Ministro senza che la maggioranza risultante dalle elezioni ne abbia espresso uno nuovo, oppure se il voto di sfiducia sia stato respinto col voto determinante di deputati non appartenenti alla maggioranza espressa dalle elezioni. L'età minima per essere eletto alla carica di Presidente scende da 50 a 40 anni.
* Trasformazione del Senato in ''Senato federale della Repubblica'' teso a rappresentare gli interessi del territorio e delle comunità locali. I senatori saranno eletti fra i residenti sul territorio regionale e già rappresentanti del popolo in enti territoriali.
* Istituzione di un sistema [[monocamerale]] per il voto delle leggi: in funzione delle materie, sia il Senato federale, sia la Camera, possono approvare una legge, senza che sia necessario (salvo eccezioni) un completo iter tra le due camere.
 
Tale riforma, realizzata dalla [[Casa delle Libertà]] (in cui il progetto di legge è sostenuto soprattutto da [[Forza Italia]] e dalla [[Lega Nord]], favorevole a una ''[[devoluzione| devolution]]'', termine anglosassone utilizzato dagli uomini politici italiani per indicare il federalismo) ha suscitato vivaci discussioni. La legge è stata approvata a maggioranza assoluta, ed è stato richiesto il referendum da tutte e tre le possibili parti (Parlamento, Consigli regionali, iniziativa popolare). Il referendum si svolgerà il [[25 giugno|25]]-[[26 giugno]] [[2006]] e sarà senza quorum.
 
=== Valutazioni ===
Le valutazioni sono state spostate nella [[Discussione:Costituzione_della_Repubblica_italiana#Valutazioni|pagina di discussione]].
 
== Note ==
123

contributi