Chimica per il liceo/La tavola periodica e i primi modelli atomici: differenze tra le versioni

→‎La Tavola periodica moderna: Nota su errore nell'immagine.
(→‎La Tavola periodica moderna: Nota su errore nell'immagine.)
Etichette: Modifica da mobile Modifica da web per mobile
 
In base alle osservazioni e ai calcoli effettuati, Rutherford comprese che il modello proposto da Thomson non potesse essere valido (figura 12), in quanto le particelle alfa avrebbero dovuto attraversare tutte in linea retta la lamina d'oro senza subire alcuna deviazione o venendo solo leggermente deviate, per l'interazione con il debole campo elettrico generato dagli atomi (si ricordi che nel modello di Thomson la carica e la massa sono diffuse in tutto il volume dell'atomo, che di conseguenza ha una densità sia di massa sia di carica molto bassa). Ipotizzò quindi un modello "planetario" in cui la carica positiva era concentrata in un piccolo spazio centrale, il nucleo, e le cariche negative si muovevano in qualche modo (non precisò come) ad una certa distanza dal nucleo.
== La Tavola periodica moderna ==
[[File:Tavola periodica evidenziati blocchi s, p, d, f.png|miniatura|384x384px|La tavola periodica moderna]] Nota: l'elemento 88 ha nome sbagliato nell'immagine.
 
Nella tavola periodica moderna gli atomi sono ordinati in righe, dette '''periodi''', e colonne, dette '''gruppi.'''
Utente anonimo