Diritto del commercio internazionale/Finanza commerciale: differenze tra le versioni

m
Bot: lettere e sillabe sovrannumerarie e modifiche minori
Nessun oggetto della modifica
m (Bot: lettere e sillabe sovrannumerarie e modifiche minori)
 
=== Supply chain financing SCF/reverse factoring (factoring non tradizionale) in contesto di export ===
Il [[supply chain financing]] SCF è l'insieme di soluzioni per finanziare il proprio [[Capitale circolante netto|capitale circolante]] (ovvero crediti, debiti e scorte) in un contesto di azienda esportatrice che attende un pagamento dilazionato e rischia di subire un buco nel cash flow, tale per cui si espone a rischi finanziari. La [[Supply chain management|supply chain]] financing è un insieme di attività volte a finanziare il capitale circolante e, in contesto di export, si può considerare come una sezione della trade finance. I servizi finanziari offerti sono di [[factoring]] e [[inventory finance]] (finanziamento delle scorte/del magazzino). In più, comprende anche pratiche e tecniche di pianificazione per ottimizzare le scorte (e.g. [[Vendor managed inventory|vendor-managed inventory]]/inventario gestito dal venditore e [[consignment stock]]/merce in conto deposito) e l'invoice trading ([[anticipo fattura]]) in un'[[asta]] virtuale apposita (invoice auction), il [[dropshipping]], la [[purchase finance]], il [[dynamic discounting]] e delle soluzioni per spingere alla supply chain visibility SCV ([[visibilità della catena di rifornimento]]). Alcune soluzioni non tradizionali devono essere sostenute da un alto livello di [[digitalizzazione]] e utilizzo di piattaforme virtuali ad hoc, mentre le soluzioni tradizionali coinvolgono intermediari finanziari come le banche.
 
=== Irrevocable Bank Payment Obligation BPO e le norme URBPO 750 ===
 
=== Buyer's credit (Credito acquirente) legato o aperto (tied VS open/multi-tied) e differenza con il credito fornitore (e all'esportazione) ===
Il credito acquirente è un finanziamento concesso/erogato da una banca a un importatore per sostenere in toto o in parte (e.g all'85% massimo) i costi di un'esportazione di merce e servizi (e quindi per incentivare il compratore a procedere con l'acquisto e incentivare le esportazioni stesse). La restituzione del prestito con interessi avviene nel medio o lungo termine, quindi da circa 2 a 5 anni o da 5 a 10 anni. L'importatore può essere una società estera, una banca estera o un ente pubblico estero. Il prestito deriva dal tipo di acquisto che si sta effettuando, ragion per cui è tarato su misura (tailor-made). Il credito può essere legato (tied) o aperto (open/multi-tied). Il primo consiste in un unico accordo di prestito, mentre il secondo finanzia esportazioni verso più compratori in un singolo paese e si basa dunque su più accordi messi per iscritto in più contratti accomunati dalla stessa "cornice" di fondo e detti "Accordi Quadro" (loan agreement VS framework agreement). Nel secondo caso, i singoli accordi per rilasciare i finanziamenti fanno tutti riferimento a un cardine, che è proprio l'Accordo Quadro, il framework agreeementagreement e che contiene tutte le previsioni generali applicate a ogni singolo finanziamento.
 
In Italia, il buyer's credit viene offerto dalla [[SACE]] Spa, che si occupa pure di stipulare la polizza di [[assicurazione del credito all'esportazione]] e offre servizi di [[factoring]] tramite la SACE FCT. Se viene offerto da una comune banca, la SACE in più con l'assicurazione del credito all'esportazione può assicurare la banca finanziatrice dal rischio di mancato rimborso derivato da rischi politici e commerciali fino al 100% dell'importo e si occupa anche di gestire il rischio di tasso (può offrire il tasso fisso CIRR per tutta la durata del rimborso del prestito). Se il buyer's credit viene offerto da una comune banca, essa può chiedere una durata minima del finanziamento, e.g. 3 anni (cioè la dilazione del credito deve essere almeno di tre anni, tale per cui il finanziamento deve avvenire almeno nel medio termine), e chiaramente ha una durata massima che può essere pari a 10 anni o superarli, e.g. massimo 15 anni. I costi di apertura e gestione del mutuo e della stipulazione dell'assicurazione sono costi a carico del compratore/debitore.
3 150

contributi