Indagine Post Mortem/Introduzione: differenze tra le versioni

{{q|God maintains a delicate balance between keeping his existence sufficiently evident so people will know he’s there and yet hiding his presence enough so that people who want to choose to ignore him can do it. This way, their choice of destiny is really free.}}
Può darsi che Moreland abbia egli stesso avuto una "rivelazione" da Dio, dato che sembra conoscere il Suo comportamento. Allo stesso modo, comunque, pensa [[w:Gerald O'Collins|O'Collins]] (2016, p. 44), citando il tema della luce sufficiente ma non travolgente che caratterizza i ''[[w:Pensieri (Pascal)|Pensées]]'' di [[w:Blaise Pascal|Pascal]] (nn. 394, 427, 429 e 461), e osserva: "The factor of relative concealment allows cognitive freedom to persist... we have enough light to make us responsible but not enough to take away our freedom."
 
D'altra parte, O'Collins (2016) osserva che non è vero che tutti i risultati cambino continuamente; inoltre, le modifiche spesso comportano solo dettagli secondari (p. 90). Anche se non disponiamo di una documentazione storica completa, tuttavia gli storici possono "raggiungere autentiche certezze su questioni antiche come le conquiste di Giulio Cesare e la sua morte nel 44 [[w:p.e.v.|p.e.v.]]" (p. vi).
{{q|Mathematical calculations cannot demonstrate the existence and career of Alexander the Great in the fourth century BCE. But converging historical evidence would make it absurd to deny that he lived and changed the political and cultural face of the Middle East.|[[w:Gerald O'Collins|O'Collins]], 2016, p. 91}}
 
== Fonti storiche rilevanti e concetti importanti ==
13 066

contributi