Diritto del commercio internazionale/Metodi di pagamento internazionali: differenze tra le versioni

m
Bot: i simboli corretti degli ordinali sono º e ª e modifiche minori
(Aggiunta)
m (Bot: i simboli corretti degli ordinali sono º e ª e modifiche minori)
Esistono vari metodi di pagamento che hanno tre funzioni in base allo strumento di pagamento usato: ''settlement'' (mero passaggio di denaro), ''risk mitigation'' (passaggio di denaro in funzione di mitigare un rischio, e.g. insolvenza del debitore/compratore) e ''financing'' (passaggio di denaro con tempo dilazionato, che va a favore del pagatore/compratore; il venditore incassa a vista)<ref>{{Cita web|url=https://www.mglobale.it/altre-tematiche/tutte-le-news/pagamenti-internazionali-settlment-risk-mitigation-o-financing-.kl|titolo=Pagamenti Internazionali: Settlment, Risk Mitigation o Financing?|sito=www.mglobale.it|lingua=it-IT|accesso=2021-02-17}}</ref>.
 
La valuta elettronica/virtuale è un primo strumento di pagamento, mentre il secondo è il denaro contante (banconote e monete), che però è soggetto a limiti (per esempio, fino al 31 dicembre 2021 in Italia e all'estero si possono effettuare pagamenti in contanti per un importo massimo a 2000€; dal 1°º gennaio 2022, il limite di pagamento scende a 1000€). Il terzo strumento di pagamento più diffuso è il [[Titoli di credito|titolo di credito]] (e.g. la cambiale).
 
=== Gli standard principali ICC: UCP 600, e-UCP; URC 522, e-URC; ISBP 745 ===
Quanto agli standard ICC in materia di pagamenti internazionali, essi sono suddivisi in due grandi gruppi: il primo è rappresentato dalle [[Norme ed usi uniformi|Norme e Usi Uniformi]] UCP (e informatizzate, e-UCP, versione 2.0 al 2019), ovvero le Norme e usi uniformi relativi ai crediti documentari/Uniform Customs and Practice for Documentary Credits (Contenuti nella Pubblicazione n. 600 della Camera di Commercio Internazionale di Parigi, entrata in vigore il 1°º luglio 2007, ragion per cui si indicano spesso come '''UCP 600'''. Le norme risultano applicabili e vincolanti a condizione che vengano specificamente richiamate nell'ordine di apertura del credito).
 
Il secondo gruppo è rappresentato dalle Uniform Rules for Collections/[[Norme uniformi relative agli incassi documentari]], note con la sigla specifica URC (La Pubblicazione n. 522 della Camera di Commercio Internazionale di Parigi regola le operazioni di incasso documentario, tale per cui nello specifico sono note e indicabili anche come '''URC 522'''. Di esse, esiste anche la trattazione sulle e-URC, versione 1.0. Le norme risultano applicabili e vincolanti a condizione che vengano specificamente richiamate nella lettera di istruzioni con la quale il mittente/venditore conferisce l'incarico alla banca). Gli UCP sono usati in più di 175 paesi.
 
=== (Irrevocable) Bank Payment Obligation BPO e le regole URBPO ===
La '''Bank Payment Obligation BPO''' è un metodo di pagamento utilizzato in Italia per la prima volta nel febbraio 2015 dalla banca UniCredit. Questa operazione è stata lanciata nel mercato dei pagamenti internazionali insieme a delle regole unificate della ICC Banking Commission dette URBPO, ovvero "Uniform Rules for Bank Payment Obligations" (pubblicazione n. 750), in vigore dal 1°º luglio 2013 (versione 1.0) e di cui è iniziata una revisione nel 2018. Questo metodo, stando alla stessa ICC, permette di mitigare i rischi per venditori e creditori, affidabilità, velocità, riduzione dei costi e accesso al finanziamento flessibile. La BPO è un documento irrevocabile creato dalla banca del compratore (obligor bank e emittente del BPO) su ordine del compratore stesso e consegnato alla banca del venditore in cui si dichiara che dovrà avvenire un pagamento irrevocabile alla banca del venditore (recipient bank) in una data futura pattuita (maturity) o immediatamente/a vista (at sight); affinché il pagamento avvenga, essere esserci una corrispondenza perfetta (electronic matching of data) tra dei dati elettronici inviati (Data Set). Come primo step, i dati vengono comunicati/forniti dal compratore alla sua banca quando ordina la BPO e dal venditore alla propria banca. Dopodiché si verifica in modo automatico la corrispondenza tra questi dati (data match/zero mismatches VS data mismatch) inviati tramite Data Set Submission che riguardano per esempio il nome del compratore e venditore, la loro nazionalità, il codice della banca del compratore e venditore (BIC, fino al 2020), cifra da pagare, la merce richiesta e la sua quantità, i termini di pagamento (cioè il metodo di pagamento scelto, 'payment terms'), dati sul trasporto, dati sull'assicurazione, dati sui certificati richiesti, ecc. La BPO, tra i documenti richiesti, può includere la versione virtuale e paperless della [[polizza di carico]] marittima, la e-BL. I dati sono inviati sottoforma di messaggi in formato TSMT (Trade Service Management, ISO 20022). Quando i dati hanno corrispondenza perfetta, si dice che si è formata una Established Baseline, cioè dei dati su cui c'è accordo totale a causa della corrispondenza. L'applicazione centralizzata che verifica la corrispondenza in modo automatico si chiama Transaction Matching Application TMA e può essere proprietà o meno di una banca, mentre il suo canale di comunicazione (matching and workflow engine, un "motore") si chiama Trade Services Utility (TSU). La corrispondenza totale o mancata corrispondenza viene evidenziata in un rapporto dato al compratore chiamato Data Set Match Report e i dati su cui c'è corrispondenza si dice che formano la 'Established Baseline'. Quanto all'ultima parte della transizione, quando si stabilisce la Established Baseline, la BPO viene emessa irrevocabilmente (se serve anche la e-BL, bisogna attendere che la merce venga caricata a bordo della nave) e può avvenire il pagamento immediato/a vista (at sight) o a una certa scadenza (maturity). Le banche stesse si occupano di gestire il pagamento, che chiaramente va dalla banca del compratore alla banca del venditore.
 
La BPO è molto simile alla lettera di credito in generale, siccome coinvolge un pagamento dietro il rispetto di una richiesta, siccome si effettua un pagamento dietro incasso documentario e in più una terza parte (e.g. una banca) fa da garante. Per usare la BPO come metodo di pagamento, entrambe le parti contraenti devono essere d'accordo e la scelta di questo metodo deve essere messa per iscritto nel contratto di compravendita firmato, esattamente come ogni altro metodo di pagamento scelto a seguito della negoziazione.
*https://www.researchgate.net/publication/282875657_Model_Contract_for_International_Sales_Transactions_Manufactured_Goods Modello di contratto scaricabile da Researchgate.net (2015) con tutti i metodi di pagamento; contiene le Incoterms 2010
{{Portale|economia|trasporti}}
[[Categoria:strumentiStrumenti di pagamento]]
[[Categoria:strumentiStrumenti finanziari]]
[[Categoria:dirittoDiritto commerciale]]
3 150

contributi