Diritto del commercio internazionale/Documenti richiesti per l'export e import: differenze tra le versioni

m
m (Bot: numeri di pagina nei template citazione e modifiche minori)
Questo certificato si può trovare o indicare in sezioni del contratto di compravendita internazionale avente un titolo simile a "'''Certificate of inspection by the seller/buyer/third party'''" (Certificato di ispezione da parte del venditore/compratore/terza parte). In questo caso, spetta a una terza parte, che peraltro in partenza è una garanzia siccome il controllo avviene da un ente indipendente.
 
Spesso, il certificato fitosanitario si ottiene facendosi rilasciare lo Heat Treatment Certificate, ovvero il [[certificato di trattamento termico]]. Come suggerisce il nome, viene usato per uccidere i micro-organismi patogeni nel legno come gli insetti, parassiti e funghi e consiste nel mettere il legno in un forno chiuso a 56 °C (133 °F) per almeno 30 minuti. Non solo aumenta la durata del legno, che può essere usato come materia prima o per produrre imballaggi (pallet/bancali per depositare la merce e casse di legno) e mobili, ma permette in primis di impedire la diffusione dei patogeni nelle foreste del paese di importazione. Per importare il legno e prodotti a base di legno nell’[[Unione europea|Unione Europea]], viene richiesto il certificato fitosanitario concedibile se si mostra il certificato di trattamento termico. Viene richiesto anche per ottenere il certificato fitosanitario dalla APHIS ([[Animal Plant Health Inspection Service]]) e dalla CFIA ([[Canadian Food Inspection Agency]]).
 
==== Fumigation certificate/Pest-control certificate (Certificato di fumigazione) ====
3 150

contributi