Differenze tra le versioni di "Confessione di fede di Westminster/cfw23/cfw23-3"

m
Corretto: "tutte le"
m (Corretto: "tutte le")
 
[[Confessione di fede di Westminster|Indice]] - [[Confessione di fede di Westminster/cfw23|Indice sezione]] - [[Confessione di fede di Westminster/cfw23/cfw23-2|Precedente]] - [[Confessione di fede di Westminster/cfw23/cfw23-4|Successivo]]
 
'''23:3''' Non è lecito che il magistrato civile assuma per sé stesso l'amministrazione della Parola e dei Sacramenti o [abbia] il potere delle chiavi del regno dei cieli (463). Tuttavia, egli ha l'autorità ed è suo dovere [gli incombe] di prendere tutte le misure necessarie per preservare unità e tranquillità nella Chiesa, mantenere [custodire] pura ed integra la verità di Dio, sopprimere ogni sorta di bestemmia e di eresie, prevenire e riformare ogni corruzione ed abuso nel Culto e nella disciplina, far si che siano debitamente stabilite, amministrate e rispettate (464) tuttitutte le ordinanze di Dio. Per la migliore realizzazione di tutto questo, egli ha il potere di convocare sinodi, di parteciparvi e far sì che tutto ciò che essi emanano [trattano] corrisponda alla mente di Dio (465).
 
== Testo originale ==