Differenze tra le versioni di "Storia dei papi del Novecento/Pio XI"

m
Corretto: "contemporaneamente"
m
m (Corretto: "contemporaneamente")
 
Nato a Desio nel 1857 da una famiglia agiata,<ref>J.W. O'Malley, ''A History of the Popes: From Peter to the Present'', Sheed & Ward, 2011, p. 274.</ref> entrò in seminario all'età di dieci anni, fu consacrato sacerdote a ventidue anni e studiò all'univesità Gregoriana di Roma. Nel 1984 divenne oblato di san Carlo. Intellettuale, fu prefetto della biblioteca ambrosiana prima (dal 1907) e della apostolica poi (dal 1914). <ref name="Zizola33">G. Zizola, ''I papi del Novecento'', Roma 1995, p. 33.</ref>
 
Nel 1918 fu inviato da Benedetto XV in Polonia come visitatore apostolico; l'anno successivo riconobbe ''de iure'' lo Stato polacco a nome della Santa Sede e divenne nunzio a Varsavia. ContemporanementeContemporaneamente, ricoprì le cariche di commissario ecclesiastico in Slesia (regione all'epoca contesa tra polacchi e tedeschi) e visitatore apostolico in Russia, Georgia, Finlandia, Estonia e Lettonia.<ref>J.M. Laboa, ''La storia dei papi. Tra il regno di Dio e le passioni terrene'', trad. it., Milano 2005, p. 388.</ref>
 
Gli incarichi affidatigli richiedevano di agire in situazioni complesse e tra loro eterogenee: l'impresa risultò impossibile e Ratti fu costretto a rientrare in Italia. Nominato arcivescovo di Milano, fu creato cardinale il 13 giugno 1921. Dopo meno di un anno, fu scelto come 259º successore di Pietro.