Differenze tra le versioni di "Geografia OpenBook/Geografia degli insediamenti"

m
 
Una '''città''' di rango (categoria, livello) medio-basso ha circa 50-100.000 abitanti, quanto ad esempio un capoluogo di provincia italiano; si tratta del caso più frequente ma probabilmente meno importante.</br>
 
Con il termine '''metropoli''' si intende un insediamento formato da una città principale, detto "polo urbano", e dalle sue "città satelliti" decisamente più piccole situate nelle vicinanze (''hinterland'') e collegate al polo principale da un sistema di trasporti utilizzato quotidianamente dai pendolari. La forma caratteristica è quella a stella. Si tratta di aree urbane di mezzo milione o più di abitanti, quanto ad esempio i maggiori capoluoghi di regione italiani.</br>
Con il termine '''conurbazione''' si intende la fusione per espansione di due o più metropoli (polo urbano e satelliti), di cui generalmente una principale, che insieme danno luogo ad un vasto territorio urbanizzato ed interconnesso. La conurbazione si estende su aree precedentemente agricole che restano tali soltanto in attesa di essere a loro volta urbanizzate e che hanno perduto molto del loro aspetto rurale tradizionale. Una conurbazione ha qualche milione di abitanti. La loro forma è irregolare, come una nebulosa. In Italia esistono conurbazioni fra alcuni capoluoghi di regione e di provincia contigui.</br>
Con il termine '''megalopoli''' si intende un'area molto vasta, a livello regionale o sub-nazionale, quasi del tutto urbanizzata anche se non proprio continua, frutto della vicinanza ed integrazione attraverso un fitto sistema di infrastrutture di più conurbazioni e metropoli, di cui generalmente una o due principali, che assume importanza a scala nazionale, continentale o mondiale, con più di una decina di milioni di abitanti. Anche in questo caso la forma ricorda quella delle nebulose. Si tratta in pratica di conurbazioni presenti su aree molto più estese. In Italia è ipotizzabile l'esistenza con riferimento all'intera area padana, che anche se non risulta completamente urbanizzata di fatto può essere considerata un'unica area urbana i cui confini sono chiaramente delimitati dall'arco alpino a nord, dall'appennino settentrionale a sud e dalla costa adriatica ed est.
2 908

contributi