Differenze tra le versioni di "Geografia OpenBook/Geografia regionale europea"

Il tipo di '''vegetazione naturale''' presente sulla superficie terrestre dipende prevalentemente dal clima e dal tipo di suolo.
In Europa la vegetazione naturale prevalente, dato il clima prevalente di tipo temperato (oceanico e continentale) con temperature medie inferiori a zero solo pochi mesi e precipitazioni abbandanti, è generalmente di tipo forestale, in particolare di foresta di latifoglie caducifoglia (piante ad alto fusto come: querce, betulle, faggi e aceri) in corrispondenza del clima temperato umido (oceanico) mentre più nord, in corrispondenza del clima continentale più freddo la vegetazione naturale prevalente diviene la taiga (foresta di conifere). Più a sud, nel clima mediterraneo, prevale il bosco o la macchia, una vegetazione arborea (lecci, conifere e sughere) ed arbustiva più bassa della foresta.</br>
Oggi la vegetazione naturale forestale, che un tempo ricopriva tutta l'Europa è ormai ridotta a poche riserve naturali, a causa della plurisecolare attività umana (agricoltura, allevamento, edilizia): 2-3% del territorio nell'Europa Occidentale e 5-10% nella Russia europea.
 
 
2 908

contributi