Differenze tra le versioni di "Italia/Storia"

m
SunBot: Cambio (-\[\[Medici]] +Medici)
m (nuova sintassi per {{vedi anche}})
m (SunBot: Cambio (-\[\[Medici]] +Medici))
Per difendere la propria autonomia dall'Impero al nord e dalle invasioni arabe al sud, i [[Comuni]] iniziarono a costituire leghe che non furono mai, però, sufficientemente robuste per opporsi all'influenza papale o feudale a causa di forti rivalità interne. Si segnalarono, però, alcune città, come [[Milano]] (città del Regno d'Italia, e quindi dell'Impero) per quanto riguarda la lotta contro il potere imperiale e [[Forlì]] (città nominalmente compresa nello Stato della Chiesa) per quanto riguarda la lotta contro il dominio pontificio. Il protrarsi degli scontri tra impero e chiesa, poi, portò nel XIII secolo allo suddivisione di nobili e città nei due schieramenti dei [[Guelfi]] e [[Ghibellini]]. Altro fenomeno che vide unite motivazioni politiche e religiose furono le [[Crociate]], spinte dalla volontà di contrapposizione verso il crescente potere islamico e di espansione verso i commerci con l'oriente.
 
Per quanto riguarda le forme di governo, si assisteva all'affiancamento di governi legati a famiglie nobili e [[Signorie]] (come i [[Visconti]] e gli [[Sforza]] a [[Milano]], i [[Gonzaga]] a [[Mantova]], gli [[Este]] a [[Ferrara]], gli [[Ordelaffi]] a [[Forlì]], ed i [[Casa Savoia|Savoia]], in realtà rappresentanti dell'antica faudalità) a forme di governo repubblicane (come a [[Venezia]], [[Genova]] e [[Firenze]], quest'ultima prima dell'avvento dei [[De' Medici|Medici]]).
 
== Dominazione straniera ==
0

contributi