Differenze tra le versioni di "Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Libia"

Corretto: "riguardo alla"
m (Bot: corregge errori ortografici comuni)
(Corretto: "riguardo alla")
Infine la '''Marina''', piuttosto piccola, nata nel 1962 ma con la prima nave da guerra consegnata nel 1966, quando aveva solo 200 effettivi. Essa venne potenziata dopo l'avvento al potere di Gheddafi, con l'unione della Polizia portuale e della Guardia costiera nel 1970. Attualmente ci sono circa 8.000 effettivi. I suoi compiti sono essenzialmente quelli di difesa costiera.
 
Con l'acquisto di 6 Foxtrot, 4 Nanuckha e 4 Assad, la Marina libica era diventata una forza di tutto rispetto, anche se solo un terzo dei sottomarini era mediamente operativo. La Marina, all'epoca con 6.500 effettivi, ebbe un duro colpo nel 1986 contro gli americani, con una motocannoniera e una corvetta distrutte e altre danneggiate dagli Intruder, che tuttavia si arrischiarono ad avvicinarsi, in alcune situazioni, a colpire con bombe a grappolo Mk-20. Forse l'intento era quello di mettere KO le navi libiche, senza per questo affondarle con danni sotto la linea di galleggiamento. 2 anni prima il traghetto Ghat minò il canale di Suez, danneggiando 18 navi (senza perdite totali, perché i sensori erano 'settati' per esplodere alla massima distanza, quando le navi erano ancora lontane dalla verticale delle mine magnetiche). Ci vollero parecchie settimane per dragare il campo minato con cacciamine francesi, italiani, americani e britannici. Una cosa riguardo laalla presenza delle navi da sbarco: non è chiaro a che servissero nell'ottica libica le sue 3 Polnocny di costruzione polacca. Forse la spiegazione è in chiave anti-egiziana. Infatti, sbarcare dietro il confine e interrompere l'unica via costiera, da Alessandria, sarebbe stato un brutto colpo per gli Egiziani. L'addestramento della marina era stato curato fino al '72 dai Britannici, poi andò ad appoggiarsi alla Grecia, all'Egitto e infine direttamente all'URSS. La nave ammiraglia, una piccola fregata da 1.500 t e con 130 uomini d'equipaggio, ra stata ordinata appena prima che Re Idris, nel '69, venisse cacciato, con la conseguenza che venne consegnata nel '73, quando era al governo Gheddafi. I sottomarini vennero consegnati nel 1976-83, alterando profondamente gli equilibri delle forze in Mediterraneo e attirando l'attenzione dei reparti ASW americani della VI Flotta. Oltre tutto, c'erano a quanto pare 12 sovietici per ciascuno dei battelli in mare (su 75 in totale presenti a bordo). Nondimeno, le navi libiche non erano molto efficienti: avarie a motori ed elettronica davano molti problemi nel restare a lungo in mare, evitando di essere colpite dagli aerei americani in porto. C'erano anche problemi di rifornimento di carburante e persino di cibo a bordo. Il problema era anche la mancanza di personale esperto, specie considerando le ulteriori navi in ordine.
 
 
Utente anonimo