Differenze tra le versioni di "Guida alle costellazioni - Regioni celesti scelte/Galassie nell'Orsa Maggiore"

Corretto: "riguardo alla"
(ortografia)
(Corretto: "riguardo alla")
 
Circa 2 gradi e mezzo a NNW della stella Phecda (γ Ursae Majoris) si trova '''NGC 3898''', una spirale con sottili bracci molto ben avvolti attorno a un nucleo piuttosto luminoso e dominante. Fuori dalla portata di piccoli strumenti, inizia ad essere visibile con un telescopio da 150 mm, dove si mostra come una piccola macchia sferoidale o appena allungata, di aspetto quasi stellare, circondato da un leggero alone; strumenti più grandi non permettono di mostrare molti dettagli aggiuntivi. La sua distanza è stimata sui 56 milioni di anni luce ed è pertanto compatibile con quella del Gruppo di M109, ma vi sono dubbi sulla sua reale appartenenza fisica al gruppo.
 
Un discorso analogo riguardo laalla loro appartenenza al gruppo è valido anche per le due galassie a spirale '''NGC 3733''' e '''NGC 3756''', situate a un terzo della distanza fra le stelle Phecda (γ Ursae Majoris) e Merak (β Ursae Majoris); entrambe visibili solo con strumenti da 200 mm a salire, distano rispettivamente 56 e 66 milioni di anni luce.
 
A nord del Grande Carro, seguendo un allineamento di stelle di magnitudine 6 e 7 che da Dubhe (α Ursae Majoris) prosegue verso est, si arriva a una coppia di galassie che costituiscono la coppia dominante di un gruppo di galassie noto con la sigla '''LGG 266''', la cui distanza media si aggira sui 65 milioni di anni luce.
Utente anonimo