Differenze tra le versioni di "Chimica per il liceo/I legami"

Si possono individuare diverse tipologie di legami intermolecolari, che sono strettamente legati alla maggiore o minore polarità dello molecole coinvolte, fra cui:
 
# Il legame '''dipolo-dipolo''' (permanenti o istantanei)
# Il '''legame ione-dipolo''' si instaura fra molecole polari e ioni e che giustifica la solubilità solitamente elevata delle sostanze saline nei liquidi polari. Un classico esempio è dato dalla dissoluzione del sale da cucina (il cloruro di sodio) in acqua: le numerose molecole dipolari di acqua esercitano un’intensa attrazione sugli ioni sodio Na+ e cloro Cl−, di conseguenza il reticolo cristallino si disgrega e gli ioni si ritrovano in soluzione circondati da molecole di acqua (si parla propriamente di ioni idratati), come mostrato figura 8.19 [figura 8.19 - dissoluzione dell’NaCl in acqua].
 
#Il '''legame a idrogeno''' si forma tra l'idrogeno, parzialmente positivo, e un atomo parzialmente negativo di un'altra molecola. È presente in molte sostanze come l'acqua, il DNA, le proteine
<gallery>
File:3D model hydrogen bonds in water.jpg|Legami a idrogeno tra le molecole d'acqua
File:Forze di London.png|Dipolo indotto - dipolo indotto (forze di London) nello iodio
File:Forze di Debye.png|Dipolo permanente (acqua) - dipolo indotto (cloro molecolare) (forze di Debye)
File:Na+H2O.svg|Legame ione - dipolo (acqua)
</gallery>
 
{{Avanzamento|75%|23 luglio 2008}}
3 076

contributi