Differenze tra le versioni di "Forze armate mondiali dal secondo dopoguerra al XXI secolo/Sudafrica-2"

m
corretto errore di battitura
(ortografia)
m (corretto errore di battitura)
 
 
QuatoQuanto ai missili, il discorso è ancora più complesso. Il Sudafrica ha prodotto vari sistemi interessanti, a cominciare dai primi AAM specificamente pensati per operare assieme ad un HMS, ovvero i V3B Kukri, scelta importante, anche se francamente non è ben chiara la ratio di tale programma, essendo già disponibili i prestanti R.550 Magic I, che hanno un raggio d'azione molto maggiore. I successivi V3C Darter sono molto superiori, ma per i JAS-39 verranno ordinati i missili IRIS-T. Solo per ora, però, perché per il futuro c'è il Denel Dynamics A-Darter, recentemente finanziato anche dal Brasile (a suo tempo fautore dei missili IR nazionali, l'AA-1 Piranha). Questo è un missile da 90 kg distribuiti su quasi 3 m di lunghezza e 166 mm di diametro. I Sudafricani erano già nell'era dei missili AAM dei tipi più moderni, perché i Chetaah (Mirage ammodernati) avevano l'R-Darter, missile a guida radar-attiva che era in sostanza il DERBY israeliano. Una versione migliorata dovrebbe essere il futuro missile a lungo raggio sudafricano, strettamente imparentato con il tipo IR e dotato di un radar che forse è il tipo studiato per il programma RASTER, con un sensore migliorato rispetto all'R-Darter, da cui deriva. A livello più basso, l'Esercito ha invece ordinato un missile c.c. a medio raggio, il MILAN nelle ultime versioni. Finalmente, dato che un sistema simile non era mai stato usato nelle pur impegnative campagne militari passate, pur essendo un sistema fondamentale per la tattica degli eserciti moderni. Il programma GRADS è ben più impegnativo e fondato su di un sistema mobile per la protezione contraerei. Passati i tempi dei Ratel in versione contraerei, si punta ai pezzi K-63 modernizzati più missili Thales Starstreak, il tutto con radar Thales Page e il Reutech SR-220 per la scoperta a lungo raggio. Ne verranno dotati, di questo sistema, 2 reggimenti. La Denel però propone l'UMKHONTO, versione SAM del tipo aria-aria con lanciatore a sei pozzi di lancio (uno da otto era stato studiato, ma anche abbandonato), trasportabile su mezzi o semirimorchi. Esso è un sistema a guida IR scelto già dalla Marina finlandese e possibile candidato alla sostituzione anche degli SA-11. In futuro si pensa a trasformare quest'arma in un tipo a guida radar attiva e aiutato da un booster per estendere il raggio d'azione. Infine potrebbe trovare impiego sulle fregate Valour.
 
I radar vedono tra le novità il RS 220, RSR 940 e l'RSR 21ON, il più importante perché trattasi di un radar di scoperta aerea navale bidimensionale. Altre attrezzature sono quelle ECM e ESM, ma su queste se ne sa molto meno.
93

contributi