Differenze tra le versioni di "Geografia OpenBook/Carte tematiche"

I dati che possono essere utilizzati, ad esempio, possono essere quelli dei [[w:Emigrazione italiana#Emigrazione italiana nel XXI secolo|residenti italiani all'estero]]
 
====Carta tematica con superfici colorate (sfumature di colore e colori diversi)====
'''Va precisato''' che siSi utilizza il metodo delle sfumature di colore (diverse tonalità/intensità di ununo medesimostesso colore; p.es. blu scuro, blu chiaro, azzurro, celeste) quando i dati da rappresentare sono '''quantitativi''' ed appartengono alla stessa categoria numerica (popolazionecome nel caso delle carte tematiche degli abitanti, pil totale, pil procapite, superficie, ecc).
 
Si utilizzano invece colori differenti (p.es: rosso, blu, verde, ecc.) quando i dati sono di tipo '''qualitativo''' (religione,e lingua,non organizzazionirappresentano sovranazionaliquantità numeriche, ecc.)come enel noncaso rappresentanodelle quantitàcarte numeriche.tematiche della diffusione di diverse religioni, lingue, organizzazioni sovranazionali, ecc.
 
Nelle carte tematiche per superfici colorate con sfumature dello stesso colore i dati vengono illustrati colorandosuddividendo gli Stati conin tre o, quattro, massimo cinque gruppi ciscuno con una sfumature/tonalità/intensità di un medesimo colore, dal più chiaro per i valori più bassi al più scuro per i valori più alti (p.es: carta tematica 8 e 9). Va tenuto presente che l'occhio umano distingue facilmente quattro o al massimo cinque tonalità del medesimo colore. In questo esempio consigliamo di usarne quattro.
 
Si inizia stampando o procurandosi una carta muta (vedi sopra) da colorare in cui sono presenti i Paesigli Stati, o loro regioni, di cui si hanno i dati georeferenziati. Innanzi tutto la tabella dei dati va '''ordinata in modo decrescente''' per poi suddividere i Paesi in gruppi. I Paesi appartenenti allo stesso gruppo verranno colorati con la stessa sfumatura di colore. Si utilizzerà la sfumatura di colore più scura per il gruppo di Stati con i valori più elevati e la sfumatura di colore più chiara per il gruppo di Paesi con i valori più bassi.
 
Esistono '''duediversi modi diversi''' per suddividere i Paesi in gruppi (quattro, in questo caso) gruppi a cui poi attribuire (quattro) sfumature di colore diverse.
Per ottenere il giusto risultato è necessario stabilire in anticipo quante sfumature di colore utilizzare, tenendo presente che l'occhio umano distingue facilmente quattro o al massimo cinque tonalità del medesimo colore: in genere tre o quattro sfumature vanno bene, dipende anche da quanti colori si hanno a disposizione. In questo esempio consigliamo di usarne quattro.
 
Nel primo si divide (in quattro) l'escursione dei dati dal minimo al massimo (max-min) e si ripartiscono a seconda degli intervalli gli Stati. Nel secondo si divide (in quattro) il numero degli Stati e se il quoziente ha dei decimali uno o più gruppi avranno un elemento in più. Il metodo più semplice è il secondo ma non è detto che sia il più adatto ai nostri dati.
Per questo occorre prima '''ordinare in modo decrescente''' la tabella contenenti i dati che andranno visualizzati con la carta tematica e poi suddividere i Paesi (quelli con dati validi) in quattro gruppi. I Paesi appartenenti allo stesso gruppo verranno colorati con la stessa sfumatura di colore. Si utilizzerà la sfumatura di colore più scura per il gruppo di Paesi con i valori più elevati e la sfumatura di colore più chiara per il gruppo di Paesi con i valori più bassi.
 
Il metodo migliore consiste nel visualizzare un diagramma dei dati, magari all'interno del foglio elettronico in cui abbiamo la tabella dei dati georeferenziati ordinata in modo decrescente, per osservarne l'andamento. Dove notiamo un ''gradino'' nell'andamento possiamo inserire una separazione fra i gruppi.
Esistono '''due modi diversi''' per suddividere i Paesi in (quattro, in questo caso) gruppi a cui poi attribuire (quattro) sfumature di colore diverse.
 
Nel primo si suddivide (in quattro) l'escursione complessiva dei dati, dal maggiore al minore; nel secondo si suddivide in quattro il numero dei Paesi. Il metodo più semplice è il secondo.
 
Nel secondo caso, quello più semplice, i gruppi di Paesi si formano ordinando in modo decrescente i dati, contando quanti Paesi presentano dati validi (scartando i Paesi che eventualmente non presentano dati) e dividendo il numero per quattro (sfumature di colore da utilizzare). Il risultato rappresenta il numero di Paesi di ciascun gruppo; se il risultato ha dei decimali il primo, il secondo o il terzo gruppo avranno un Paese in più.
 
Una volta suddivisi i Paesi in quattro gruppi si attribuisce a ciascun gruppo una sfumatura di colore, dalla più scura per il gruppo dei Paesi con i valori più elevati alla più chiara per i Paesi con i valori più bassi. Infine si colorano gli Stati, gruppo per gruppo.
 
[[File:Europe gdp map-1-.png|thumb|300px|Carta tematica con sfumature di colore]]
Chi preferisce '''utilizzare il computer''' deve iniziare importando/caricando la carta muta d'Europa in un apposito "software di disegno", tipo Paint o(grafica similiraster). Una volta suddiviso l'elenco degli Stati in quattro gruppi (come detto) si individuano quattro sfumature di colore evitando quelle troppo simili. Si passa poi a colorare gli Stati gruppo per gruppo, "versando" all'interno dei confini degli Stati (senza dimenticare leeventuali isole...) con l'apposito strumento la sfumatura di colore appositamente selezionata.
 
Infine, va aggiunta la legenda che consiste in quattro quadratini, colorati con le quattro sfumature di colore utilizzate, a fianco dei quali scrivere l'intervallo numerico superiore ed inferiore del gruppo che rappresenta.
 
Sia che si proceda colorando a mano sia al computer, inserendo titolo e legenda, il risultato finale dovrebbe somigliare (non essere uguale!) a questo.
 
====Carte tematiche interattive on-line====
2 880

contributi