Differenze tra le versioni di "Geografia OpenBook/Carte tematiche"

m (modifiche minori)
Sono carte tematiche, ad esempio, quelle che illustrano la popolazione degli Stati in Europa, del pil procapite nel mondo, delle precipitazioni nei Comuni della Toscana, dell'export di uno Stato verso altri Paesi: cioè di dati georeferenziati.
 
'''Una carta tematica è costituita da una carta muta<ref>Carta geografica in sui sono rappresentate solo le linee di costa ed i principali elementi naturali (acque continentali, rilievi) e/o antropici (confini amministrativi, città principali)</ref> e da elementi grafici''' posizionati in corrispondenza dei luoghi a cui sono riferiti i '''dati georeferenziati'''.
 
Gli elementi grafici utilizzati nelle carte tematiche sono riconducibili a tre categorie, che derivano degli elementi geometrici.
 
#'''Punti'''. Possono essere veri e propri punti (adimensionali), che rappresentano la distribuzione di un fenomeno in base alla loro presenza e densità (vedi carta tematica 1). Un tipo importante di punti è rappresentato da simboli, come ad esempio quello dell'aereo che simboleggia la presenza di un aeroporto (vedi carta tematica 2). Un altro modo di utilizzare i punti è costituito da simboli grafici (cerchi, quadrati, barre verticali, icone) di dimensioni '''proporzionali''' all'intensità del fenomeno (vedi cerchi neri nella carta tematica 3).
#'''Linee'''. Nelle carte tematiche le linee vengono utilizzate per rappresentare, percorsi, direzioni o flussi. Anche le linee, come i punti, possono essere monodimensionali cioè solo in lunghezza, senza spessore (vedi Carta tematica 4 e 5). Continuando la similitudine con l'utilizzo dei punti, le linee possono rappresentare elementi diversi, magari in base al loro diverso colore (vedi Carta tematica 6). Infine, le linee possono avere dimensioni (spessore) '''proporzionali''' all'intensità del fenomeno (vedi Carta tematica 7). Possono infine rappresentare una direzione prevalente del flusso con una freccia.
#'''AreeSuperfici'''. Le aree, o superfici, vengono utilizzate per rappresentare il valore di un dato riferito ad un'intera area che moltoper i fenomeni umani quasi spessosempre coincide con qualche unità amministrativa: organizzazioni sovranazionali, Stati, Regioni, Provincie, Comuni. Se i dati appartengono al medesimo insieme vengono usate delle '''sfumature del medesimo colore''', dal più chiaro che generalmente rappresenta valori minimi, al più scuro che generalmente rappresenta valori massimi (vedi Carta tematica 8 e 9). Se invece gli elementi da rappresentare sono di tipo differente possono essere utilizzati '''colori diversi''' (vedi Carta tematica 10). Le superfici possono anche non coincidere con gli elementi amministrativi, p.es. quando sono riferiti a fenomeni naturali; anche in questi casi possono essere utilizzate sfumature del medesimo colore se i dati appartengono al medesimo insieme quantitativo (vedi Carta tematica 9).
 
Ovviamente punti/simboli, linee e superfici possono essere combinati insieme per realizzare carte tematiche più complesse e più ricche di informazioni (vedi Carta tematica 3).
 
Per rendere possibile l'interpretazione delle carte tematiche, come di tutte carte geografiche, deve essere presente un titolo ed una legenda. Il '''titolo''' deve specificare il tema, l'argomento illustrato dalla carta tematica in base ai dati utilizzati. La '''legenda''' serve a chiarire il valore numerico o il tipo di elementifenomeno rappresentatirappresentato dagli elementi grafici (punti/simboli, linee, superfici) in funzione delle loro dimensioni e/o colore (vedi Carta tematica 3, 8 e 9).
 
===Disegnare una carta tematica===
2 880

contributi